Vai al contenuto

Lautaro ad un passo da diventare il miglior marcatore della storia dell’Inter in Champions

Lautaro e marcatori all-time della storia dell’Inter in Champions League. Stasera l’Inter giocherà una partita fondamentale per la propria stagione contro l’Atletico Madrid. È il primo vero test europeo di questa stagione. Sarà necessario affidarsi agli uomini di maggiore esperienza e talento all’interno della formazione che schiererà Simone Inzaghi. Tra questi non può non esserci Lautaro Martinez, capitano e autentico trascinatore della squadra in questa stagione. Il Toro è chiamato a confermarsi come top a livello mondiale anche in una gara ad eliminazione diretta contro una rivale prestigiosa come l’Atletico Madrid. Nel doppio confronto contro gli spagnoli il numero 10 dei nerazzurri avrà anche l’occasione di scrivere il suo nome nella storia dell’Inter. È infatti vicinissimo a diventare il miglior marcatore della storia del club in Champions League.

Lautaro e marcatori all-time della storia dell’Inter in Champions League: la classifica

Lautaro è a sole due lunghezze dal capocannoniere all-time dell’Inter nella storia della Champions League. Il capitano dei nerazzurri è a quota 12 goal realizzati in totale nelle sue sei stagioni a Milano. Queste realizzazioni gli valgono il terzo posto complessivo nella classifica. In testa a questa particolare graduatoria è presente l’Imperatore Adriano, che durante i suoi trascorsi in nerazzurro ha messo a segno ben 14 goal nella massima competizione europea. In quegli anni il brasiliano era una vera e propria ira di Dio e ben presto diventò un autentico fattore. Alle spalle di Adriano e davanti a Lautaro è presente un nome che forse molti non direbbero: Julio Cruz. El Jardinero, in 34 partite di coppa con l’Inter è stato in grado di mettere a segno ben 13 reti.

Alle spalle di Lautaro ci sono grandissimi campioni della storia dell’Inter come Crespo (11 goal), Eto’o (10 goal) e Dejan Stankovic (8 goal). È presente anche una vecchia conoscenza dei nerazzurri, che all’inizio degli anni 2000 seppe farsi apprezzare dai tifosi per i suoi goal e soprattutto per le sue capriole in campo, cioè Oba Oba Martins (9 goal). In top 10 sono presenti anche giocatori del passato più recente, come Edin Dzeko (7 goal) e Romelu Lukaku (9 goal). Non poteva mancare in classifica anche il padre calcistico di Lautaro Martinez, cioè Diego Milito. Il Principe con la maglia dell’Inter ha messo a segno 9 goal nella competizione, di cui due nella finale di Madrid che valse la vittoria finale ai nerazzurri.

Lautaro vuole continuare a scrivere il proprio nome nella storia del club di cui è capitano, con cui prestò formalizzerà il tanto atteso rinnovo di contratto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Luca Arcangeli

Luca Arcangeli