Vai al contenuto

Le curve di Milan e Inter unite fuori dal campo: si gioca il “Derby della solidarietà”

Le due curve di Milano si uniscono nel nome della solidarietà.

Manca sempre meno all’inizio del derby del 22 aprile, una di quelle stracittadine che potrebbero rimanere impresse nella memoria di tutti i tifosi per decenni. Qualora dovessero avere la meglio, i nerazzurri si toglierebbero la grande soddisfazione di festeggiare lo scudetto della seconda stella davanti ai cugini rossoneri.

Se in campo tutti si aspettano di vedere una sfida molto intensa e ricca di emozioni, fuori dal campo, ed in particolare sugli spalti, il derby di Milano è sempre stata una gara molto civile dove gli incidenti sono sempre stati dei casi isolati. Prima del derby di lunedì, le due curve della città, la Nord interista e la Sud milanista, si preparano ad incontrarsi per degli scopi benefici.

Curva Nord e Curva Sud unite nel nome della solidarietà 

Curva Nord Inter allo stadio San Siro

Prima dell’inizio del match, vari rappresentanti delle due curve si troveranno davanti allo stadio di San Siro alle ore 15:00 per consegnare furgoni carichi di beni di prima necessità ai City Angels, un’associazione che si occupa, da diversi anni, di aiutare i senzatetto in più di 20 città italiane.

Pur essendo acerrime avversarie sul rettangolo verde, ambedue le tifoserie ci hanno sempre tenuto a dare una mano ai più deboli e a mandare un messaggio molto positivo a tutti i tifosi italiani: ci si può sfottere durante la partita, ma quando si tratta di aiutare il prossimo, sia la Curva Nord che la Curva Sud sono sempre pronte a fare la loro parte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Simone Ambroso

Simone Ambroso