Vai al contenuto

Lotito attacca la Roma: “La partita con l’Udinese fermata per un codice giallo”

Dichiarazione discutibile di Claudio Lotito a proposito della sospensione di Udinese-Roma dopo il malore di N’Dicka durante il secondo tempo della gara.

Claudio Lotito torna a far parlare di sè. Il presidente della Lazio ha parlato a proposito della sospensione di Udinese-Roma, avvenuta dopo il malore occorso al difensore giallorosso Evan ‘Ndicka, accasciatosi a terra durante il secondo tempo del match. La dinamica aveva fatto pensare al peggio, ovvero un possibile arresto cardiaco. Fortunatamente, per l’ivoriano si trattava solo di un trauma toracico che gli ha permesso di essere dimesso poco dopo dall’ospedale.

Lotito attacca la Roma: “Fermata la partita per un codice giallo”

N'Dicka malore Roma-Udinese

Il numero uno biancoceleste, dopo che ‘Ndicka è stato dichiarato fuori pericolo, ha attaccato la squadra giallorossa rea, secondo lui, di aver “fermato la partita per un codice giallo“. Lotito ha poi continuato affermando: “Una volta appurato che il calciatore non aveva nulla di grave, si poteva terminare la partita anche la sera stessa”. 

Frasi che sicuramente non faranno piacere dalle parti di Trigoria, con la Roma che aveva protestato per la decisione di completare la gara il 25 aprile, visto l’imminente trasferta di Napoli e l’impegno nella semifinale di Europa League contro i freschi campioni di Germania del Bayern Leverkusen. Una miccia che non andava accesa in un ambiente già di per sè incandescente come quello romano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Fabrizio Febi

Fabrizio Febi