Vai al contenuto

Lukaku “dimentica” i tifosi nerazzurri: “Sono sempre rimasto impressionato dall’Olimpico”

Lukaku Roma gol
CONDIVIDI:
Banner Libro

Romelu Lukaku, ex centravanti dell’Inter, punge nuovamente i tifosi nerazzurri? Ecco le sue parole

Nella sfida di domenica sera contro il Genoa ha segnato forse il suo ultimo gol in giallorosso Romelu Lukaku che, in un’intervista rilasciata a BETSSON.SPORT, sembra non nutrire dubbi sulla sua avventura nella squadra della Capitale.

Sono sempre rimasto impressionato dall’Olimpico, quando la squadra scende in campo per il riscaldamento sente già il sostegno dei tifosi e questo è uno stimolo in più per fare bene. Sai quanto è importante la Roma per i tifosi che abitano in questa città e come calciatori noi la rappresentiamo e questo è per me un’esperienza bellissima. I tifosi romanisti sono speciali e sentire il loro sostegno è sempre molto bello per me” racconta l’ex centravanti nerazzurro, per poi descrivere come il primo vero punto di svolta della sua carriera il primo gol segnato con la maglia dell’Anderlecht. “L’inizio per me rimane sempre il ricordo più bello: ho rappresentato la mia città e abbiamo vinto il campionato il primo anno”.

Dal momento dell’esordio con la squadra belga Lukaku ne ha fatta di strada e nella stagione 2023/24 ha vestito la maglia giallorossa dopo il terremoto estivo vissuto con l’Inter, instaurando una connessione profonda con i suoi nuovi compagni, soprattutto con Dybala, autore dell’assist per il gol più bello di Romelu (a suo dire almeno) con la maglia dei capitolini nel 2-1 contro il Lecce, Pellegrini, Paredes, Aouar e Ndicka.

Quand’era solo un ragazzo, gli idoli di Lukaku erano Didier Drogba e Nicolas Anelka ma, dopo averci duellato per diverso tempo con la maglia dell’Inter e con quella della nazionale belga, oggi il difensore che più ha lasciato il segno in Big Rom è sicuramente l’ex bianconero Giorgio Chiellini. “Lui è senza dubbio il difensore più forte che abbia mai affrontato”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Alessia Lazzaroni

Alessia Lazzaroni