Vai al contenuto

Mandato di arresto per Zilliacus: aveva cercato la scalata all’Inter

Zilliacus bloomberg. Mandato di arresto per Thomas Zilliacus. L’imprenditore finlandese che, soprattutto nei mesi passati, aveva mostrato pubblicamente di essere interessato a rilevare le quote di maggioranza dell’Inter, si ritrova a fare i conti con la giustizia. L’accusa è quella di un presunto coinvolgimento nella diffusione di dichiarazioni ingannevoli da parte di YuuZoo, una società di cui era amministratore.

Guai giudiziari per Zilliacus: ecco le accuse dell’interpol

Thomas Zilliacus primo piano

Nei confronti di Zilliacus sono stati emessi un mandato di cattura a Singapore e un avviso rosso da parte degli uomini dell’Interpol. Tali accuse risalgono agli anni tra il 2015 e il 2016 quando il manager finlandese avrebbe rilasciato, attraverso YuuZoo, delle relazioni finanziarie ingannevoli che avrebbero sovrastimato il valore della società di circa 14 milioni di dollari passando da 4,6 milioni a 18,8 milioni.

In passato Zilliacus aveva dichiarato di voler acquistare l’Inter dalla famiglia Zhang per oltre 1 miliardo di euro. Un’offerta ufficiale non è mai arrivata alla porta del gruppo Suning e sicuramente, soprattutto dopo una scandalo di questa dimensione, non avverrà alcuna cessione dell’Inter al manager finlandese. Zhang continua a trattare con Oaktree per il rifinanziamento del debito mentre Marotta, a domande specifiche sulla questione societaria, evita di rispondere e si limita solo ad elogiare il lavoro dell’attuale patron.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Simone Ambroso

Simone Ambroso