Vai al contenuto

Marotta: “Nell’ultima Champions cavalcata trionfale e meritata”

Al margine dell’inizio della sessione invernale di calciomercato, l’amministratore delegato Giuseppe Marotta si è concesso un’apparizione veloce nella trasmissione ‘Un Anno di Sport’: su Rai 2, infatti, è stato ospite della serata per parlare di alcuni particolari della sua Inter. Nello specifico Marotta ha raccontato un po’ la sua opinione riguardo alla grande cavalcata dei nerazzurri durante la scorsa Champions League, terminata soltanto con una sconfitta in finale contro i ‘mostri’ del Manchester City.

Marotta: le dichiarazioni

La scorsa edizione della Champions League ha visto ben 3 italiane contendersi un posto in semifinale e questo avrebbe avvantaggiato non di poco il proseguimento dell’Inter verso la finale. Questa è una delle diverse opinioni che hanno contornato lo scorso viaggio europeo dei nerazzurri, eppure Marotta ha evidenziato come la formazione di Simone Inzaghi sia riuscita a conquistarsi la finale meritatamente, vincendo ogni partita contro degli avversari di tutto rispetto. Naturalmente l’arrivo all’ultimo atto della competizione europea non era previsto, ma di fatto l’Inter è riuscita a guadagnarselo in campo, sudando e vincendo tutte le gare necessarie per poterlo giocare.

La sconfitta a due passi dal premio ha fatto sicuramente mangiare le mani a tutti i tifosi, ma secondo Marotta non c’è bisogno di essere completamente delusi. L’ad nerazzurro, infatti, ha sottolineato il proprio rammarico per aver perso una finale con un margine davvero ridotto, poiché a regalare la gloria europea al Manchester City ci ha pensato un solo squillo del centrocampista spagnolo Rodri. Tuttavia non c’è da disperarsi: la scorsa edizione della Champions ha lasciato un’insegnamento importante all’Inter, che ora più che mai ha la possibilità di rifarsi e cambiare l’epilogo del proprio romanzo europeo. Lo conferma anche Marotta: secondo lui la cavalcata dei nerazzurri nella massima competizione europea ha lasciato l’amaro in bocca, ma allo stesso tempo ha regalato una maggiore consapevolezza della maturità del gruppo. Un gruppo che quest’anno sembra voler fare sul serio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Riccardo Fattorini

Riccardo Fattorini

Sono un giornalista sportivo alla ricerca di nuovi stimoli ed esperienze formative. Amo il calcio e amo poterlo raccontare in diversi modi, anche sotto il mio punto di vista.View Author posts