Vai al contenuto

Matias Mancuso, il nuovo gioiellino della cantera nerazzurra

Matias Mancuso è il nuovo che avanza in casa Inter. Il giocatore del vivaio sta stupendo tutti gli addetti ai lavori: presto potrebbe arrivare in prima squadra.

L’Inter pare aver individuato il proprio nuovo gioiello proveniente dal settore giovanile. Il giocatore in questione è Matias Mancuso, che sta bruciando una tappa dopo l’altra e sorprende per maturità, fisicità e per qualità tecniche. Di passaporto sia italiano che uruguaiano, è da tempo nel giro delle Nazionali giovanili azzurre.

Si tratta di un classe 2007 che nel corso di questa stagione è passato rapidamente dall’essere un giocatore dell’under-16 ad uno dell’under-17 del club. Qualche volta è stato aggregato persino all’under-18. Nel corso della stagione ha addirittura preso parte alle sedute di allenamento della prima squadra organizzate da Simone Inzaghi, che non ha nascosto ai propri dirigenti di stravedere per il ragazzo.

Qualità e personalità al servizio della squadra

matias mancuso

Matias Mancuso è un centrocampista dalle spiccate doti offensive. Il suo piede naturale è il destro, ma ha dimostrato nel corso della sua carriera giovanile in nerazzurro di disimpegnarsi molto bene anche col mancino. Perlopiù viene schierato come mezzala o trequartista, i ruoli che gli consentono maggiormente di esaltare le sue peculiarità. Nel corso della sua carriera è spesso stato capitano delle giovanili under dell’Inter. Si tratta di un giocatore che in campo non ha paura di nulla e che è sempre in prima linea quando diventa necessario prendersi delle responsabilità.

L’abilità nell’imbucare e la facilità con cui calcia dalla distanza sono le due qualità che lo caratterizzano. Ha un ottimo senso dell’inserimento, che spesso di gli consente di risultare decisivo in zona goal. Quando lo si guarda giocare non è raro vederlo puntare le difese avversarie, che puntualmente scardina grazie ad una buona conduzione palla abbinata ad un’ottima fisicità data l’età. Risulta essere anche un notevole rigorista, dato il grande temperamento che mette in campo.

L’Inter vuole puntarci

Tutti gli addetti ai lavori dell’Inter non hanno mai nascosto di puntare fortemente sul talentino italo-uruguagio. Il club non ha alcuna intenzione di lasciarlo andare e ormai un anno fa, nel 2023, gli ha già fatto firmare il proprio primo contratto da professionista, che scadrà il 30 giugno 2025. Prima della sottoscrizione dell’accordo, sul suo profilo erano piombate diverse squadre inglesi e francesi, disposte a tutto pur di accaparrarselo.

Non è escluso che a breve possa trovare spazio già in prima squadra e chissà che non possa fare il suo esordio proprio in queste ultime giornate di campionato. L’Inter si frega le mani: sa di avere in casa una possibile risorsa per il futuro della prima squadra o un nuovo Cesare Casadei su cui poter monetizzare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Luca Arcangeli

Luca Arcangeli