Vai al contenuto

Mercato Inter: Inzaghi chiede una quinta punta. Si pensa a Pinamonti

Andrea Pinamonti - ritorno all'Inter
CONDIVIDI:
Banner Libro

Inzaghi vuole la quinta punta. Con le principali competizioni continentali alle porte, l’Inter ha salutato gran parte dei principali protagonisti della cavalcata trionfale che ha portato la squadra di Simone Inzaghi a cucirsi sul petto scudetto e seconda stella, dando loro appuntamento al ritiro estivo in vista della nuova stagione, come non mai ricca di impegni. Proprio il tecnico Campione d’Italia, a seguito della nomina del nuovo Presidente Beppe Marotta, si prepara a vivere giorni decisivi per il suo futuro a Milano; in vacanza dopo il successo in campionato e fresco di anniversario anniversario di matrimonio, il tecnico nerazzurro è in attesa di firmare il rinnovo del contratto, la cui firma potrebbe essere avvenire molto presto.

A volte (forse) ritornano

Simone Inzaghi è pronto a legare il suo nome all’Inter del futuro. Con un ingaggio intorno ai 6,5 milioni di euro tra parte fissa e bonus, l’ex condottiero della Lazio è deciso più che mai a sedere sulla panchina dell’Inter per continuare nel percorso che ha riscritto la storia della Beneamata, riportandola nelle posizioni nobili del calcio europeo. Se le cifre sono ormai note, resta da definire la durata dell’accordo. In attesa di conoscere la certezza sulla durata del prolungamento, c’è da pianificare con attenzione le prossime mosse di mercato per rinforzare una squadra apparentemente perfetta ma che ha bisogno di alzare ulteriormente l’asticella in vista dei numerosi impegni che verranno introdotti dalla stagione 2024-2025. In Viale della Liberazione andrà presto in scena un summit di mercato tra la dirigenza nerazzurra, con a capo il neo eletto Presidente, Beppe Marotta, dopo il weekend per delineare le strategie necessarie a mantenere l’Inter competitiva per difendere il tricolore e tentare l’affondo nella nuova Champions League e nel Mondiale per Club.

Inzaghi ha idee chiare sul mercato e su ciò che occorre per confermarsi in Serie A e affrontare le sfide in campo europeo e mondiale. Una delle richieste principali è chiara: servono cinque attaccanti. La necessità di garantire un adeguato turnover alla coppia titolare Lautaro-Thuram, ha spinto la società nerazzurra a operare manovre già a partire dalla stagione appena conclusa. Gli acquisti di Piotr Zielinski e, soprattutto, Mehdi Taremi, hanno contribuito a migliorare due dei reparti fondamentali nell’annata trionfale degli uomini di Inzaghi e lo stesso allenatore chiede a gran voce la presenza di una quinta punta, possibilmente da non dover far ambientare al calcio italiano.

Sebbene l’idea Gudmundsson non sia ancora tramontata, ecco che nella lista dei profili seguiti dai radar di Marotta e Ausilio è tornato Andrea Pinamonti, centravanti da 11 gol e 2 assist nella stagione che lo ha visto retrocedere in Serie B con il Sassuolo, del quale è stato il miglior realizzatore. Cresciuto nel settore giovanile dell’Inter e Campione d’Italia nel 2021 con l’allora formazione allenata dal nuovo tecnico del Napoli, Antonio Conte, il 25enne nato a Cles rappresenterebbe una soluzione anche in ottica lista Uefa e un suo ritorno ad Appiano Gentile verrebbe preso in considerazione solo in caso di partenza di Marko Arnautovic, che piace a Fiorentina e Galatasaray.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Gianmarco Vella

Gianmarco Vella