Vai al contenuto

Migliori per reparto in Inghilterra, Spagna e Italia: tanti nerazzurri in classifica

Lautaro Martinez - incontro con Oaktree
CONDIVIDI:
Banner Libro

Premier League, La Liga e Serie A in una classifica combinata con i migliori giocatori per ogni reparto basata sulla media voto. Ecco i nerazzurri presenti.

Con la stagione che volge al termine è tempo di bilanci, di discussioni, di elucubrazioni e, perché no, di confronti quasi fantacalcistici. Lo fa Sofascore, con una classifica che racchiude i top 5 giocatori per ogni ruolo in base alla media voto nei campionati inglese, spagnolo e italiano. I giocatori presi in considerazione, affinché la loro candidatura sia valida, devono aver giocato almeno il 60% dei minuti totali delle rispettive leghe.

Tanta Inghilterra nei ranghi: sono in totale 22 i giocatori provenienti dalla Premier League su 40, più della metà, 10 le stelle del nostro campionato mentre sono 8 quelli militanti nella Liga spagnola. Al fianco di alcuni giganti assoluti ci sono tante sorprese, giovani talenti e alcuni underdog assolutamente inaspettati. Ecco la classifica completa ruolo per ruolo.

Tra i pali chiude la top 5 un ex nerazzurro, André Onana del Manchester United, che nonostante una stagione di alti e bassi vanta una media di 7,21. La prima sorpresa della classifica è proprio qui, al quarto posto, reclamato dall’estremo difensore dell’Empoli Caprile, con una media voto di 7,23. Sul podio Gazzaniga del Girona, stupefacente in Liga, con 7,24, Areola del West Ham al secondo posto con 7,36 e un altro italiano, Di Gregorio del Monza, a chiudere al primo posto con la fantastica media di 7,45.

Ancora due italiane tra i migliori centrali di difesa: al quinto posto il bianconero Danilo con 7,27, preceduto da Tarkowski dell’Everton con 7,32 e l’eterno Sergio Ramos del Siviglia con 7,34. Medaglia d’argento per il nerazzurro Bastoni, 7,35 per lui, e primo posto per il mostro sacro dei Reds Virgil Van Djik con la media voto di 7,38. Comanda la Premier sui terzini con Trippier del Newcastle quinto con 7,31, Alexander-Arnold del Liverpool a pari merito e Pedro Porro degli Spurs a 7,34. L’unico italiano tra questi cinque è proprio un nerazzurro ed è Federico Dimarco, al secondo posto con la media di 7,35, battuto soltanto da Gvardiol del Manchester City con 7,40.

Divisi in tre fasce i centrocampisti e si inizia con quelli difensivi, in cui tra tanta Premier spicca un altro degli uomini di Inzaghi: Douglas Luiz dell’Aston Villa (7,27), Rice dell’Arsenal (7,43), Bruno Guimaraes del Newcastle (7,49), Calhanoglu dell’Inter (7,68) e Rodri del City (8,01). Tanta Spagna tra i centrali, con Valverde del Real Madrid (7,38), Aleix Garcia del Girona (7,48), Gundogan del Barcellona (7,48), Gross del Brighton (7,55) e Toni Kross ancora dei blancos (7,63), mentre è quasi tutta inglese la top 5 dei trequartisti che vede Odegaard dei gunners (7,67), Palmer del Chelsea (7,70), Bruno Fernandes dello United (7,75), Phoden del City (7,79) e Jude Bellingham del Real Madrid, immancabile, con 8,05.

Ritorna la Serie A sugli esterni d’attacco, con Rafael Leao del Milan (7,42) e Kvaratskhelia del Napoli (7,48) al quinto e quarto posto. Sul podio solo Premier League: Son del Tottenham con 7,55, Salah del Liverpool con 7,58 e lo starboy dell’Arsenal Bukayo Saka con 7,72 in cima.

Chiude questa rocambolesca classifica il ruolo di attaccante centrale, in cui fa la sua comparsa l’ultimo nerazzurro. Al quinto e quarto posto due uomini di Pep Guardiola a parimerito, Alvarez e Haaland (7,36), mentre sul gradino più basso del podio troviamo Antoine Griezmann dell’Atletico Madrid con 7,45. Ecco al secondo posto il capocannoniere della Serie A, Lautaro Martinez, con la media voto di 7,50, battuto da Iago Aspas del Celta Vigo con 7,54.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Fabrizio Pettenati

Fabrizio Pettenati