Vai al contenuto

Milan-Inter, un derby scudetto? La situazione dei biglietti

Biglietti Milan-Inter. La possibilità di vedere assegnato uno scudetto al termine di un derby di Milano è reale: i nerazzurri stanno andando spediti verso il ventesimo titolo di Serie A e la seconda stella, mentre i rossoneri si ritrovano a 16 punti di distanza dai cugini.

Il 21 aprile sarà la domenica del derby di ritorno tra Milan e Inter, e i tifosi della Beneamata sognano di vincere lo scudetto dinanzi ai rivali cittadini. Una questione che fa diventare la vendita biglietti e l’ordine pubblico un caso da gestire per quel giorno.

Biglietti Milan-Inter: tifosi nerazzurri pronti all’assalto

Inter Milan Grafica

Con la vittoria di ieri per 2 a 1 sul Genoa, l’Inter si ritrova sempre più prima, a +15 dalla Juventus e a +16 dal Milan. Per i tifosi nerazzurri è iniziato il countdown Scudetto, che porta alla data del derby di ritorno: attraverso una combinazione di risultati, punti di distanza e una vittoria ai danni dei cugini rossoneri, l’Inter potrebbe incoronarsi campione d’Italia proprio il 21 aprile. Un’ipotesi che sembra essere diventata una possibilità più o meno fattibile.

Proprio nella giornata di ieri, il Milan ha aperto la vendita dei biglietti riservati agli abbonati del Secondo Anello Verde di San Siro, ovvero ai membri della Curva Nord nerazzurra: al tifo organizzato dell’Inter, sono riservati 7.500 biglietti. La vendita per gli interisti della Curva si chiuderà alle 12 di oggi, martedì 5 marzo; mentre a partire dalle 17 di pomeriggio, inizierà la vendita per gli abbonati del Milan. A cui seguirà una terza fase di vendita per i possessori della CRN Card (tessera del tifoso del Milan).

Gli abbonati rossoneri sono 41.500, dei quali, secondo la Gazzetta dello Sport, circa il 25-30% acquista un altro tagliando (circa 10 mila biglietti). La rosea si fa il conto dei rimanenti biglietti, tenendo in considerazione anche dell’affluenza del derby d’andata (75.500 spettatori al Meazza) e dei 7.500 posti riservati alla Curva Nord dell’Inter, rimarrebbero 26.500 biglietti a disposizione tra hospitality e i posti classici. La terza fase di vendita potrebbe coprire questi posti, evitando così che durante la vendita libera arrivi un’ondata dei tifosi nerazzurri.

Ci sono due incognite da valutare, come fa notare la GdS: la prima è che i tifosi interisti potrebbero sfruttare il cambio del nominativo per i posti normali, anche da un tifoso milanista; dall’altro è che, nel caso di una vittoria che sancirebbe l’assegnazione dello Scudetto, la città dovrà prepararsi ad una festa nerazzurra – anche nella zona dello stadio di San Siro, dove l’incrocio coi rivali cittadini è una questione delicata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Samuele Amato

Samuele Amato

Classe '97, follemente addicted ai colori nerazzurri, alla musica e alla filosofia.View Author posts