Vai al contenuto

Milan-Inter, un derby trasmesso in 200 paesi. Su Dazn presente Filippo Inzaghi

Come ogni derby che si rispetti, la partita fra Milan e Inter verrà trasmessa in 200 paesi diversi. Per l’Italia ci penserà Dazn assieme a Filippo Inzaghi.

Ormai è risaputo: questo derby non sarà come tutti gli altri. In linea generale una partita come questa ha sempre quel fascino in più, oltre che quel sano spirito combattivo e adrenalinico che ti porta a voler vincere a tutti i costi. Per non parlare dei meravigliosi interpreti di questo fantastico show, che negli anni sono riusciti a regalare gol, emozioni, ribaltoni e spunti del tutto inaspettati. Naturalmente non si possono dimenticare coloro che in fin dei conti rendono questa partita così magica, utilizzando cori, striscioni e coreografie degne dei migliori artisti del nostro pianeta e decorando ancor di più quello che da tutti viene definito come “La Scala del calcio”: lo stadio di San Siro.

Eppure questo derby ha qualcosa di diverso. La stracittadina di Milano potrebbe vedere i nerazzurri conquistare la tanto bramata seconda stella davanti ai cugini rossoneri, rendendo dunque questo match decisamente più iconico. Ovviamente nulla è ancora deciso, poiché davanti al piedistallo dello Scudetto ci sono ancora 90′ più recupero da giocare e non sarà facile avere la meglio di un Milan sì assopito, ma mai da sottovalutare. Ciononostante, nell’aria si respirano ansia e tensione: vada come vada, l’unica certezza è che in ogni caso il derby di Milano sarà sicuramente uno spettacolo imperdibile. A tal proposito, infatti, sono state molte le enti TV nazionali – e non – a prenotare un posto a San Siro, in modo da poter assistere dal vivo a questa gara.

Otto Tv estere fra Stati Uniti, Emirati Arabi e Europa. Per l’Italia ci pensa Dazn

Milan-Inter - Filippo Inzaghi

Uno scontro leggendario fra due colossi del calcio mondiale, il quale potrà decidere le sorti del campionato di entrambe le formazioni. Raramente negli ultimi anni un derby di Milano è risultato così importante ed atteso in tutto il mondo, eppure quest’anno la maggior parte dei riflettori del calcio mondiale saranno puntati su San Siro. A permettere questo tripudio d’ascolti e di visite – oltre che ai 70mila che occuperanno ogni seggiolino disponibile – sono le varie TV nazionali ed estere: alla Scala del calcio, infatti, saranno presenti circa 70 broadcaster titolari dei diritti TV in circa 200 paesi e territori. Tra le più famose vi sono enti come beIN Sports France, Canal Plus International, Abu Dhabi Media, Eleven Sports Poland, Cbs, Ziggo Sport, TNT Sports e Setanta Sports.

La tribuna stampa sarà colma di giornalisti provenienti da tutto il mondo, pronti per raccontare le emozioni e i colpi di scena di una partita dall’epilogo totalmente incerto. Per l’Italia ci penserà il solito DAZN a trasmettere in diretta live il derby della Madonnina e scenderà a bordocampo con un ospite del tutto speciale: oltre che a Diletta Leotta e l’ex tecnico nerazzurro Andrea Stramaccioni, sarà presente anche Filippo Inzaghi – fratello di Simone – per testimoniare in prima persona l’importanza di una partita simile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Riccardo Fattorini

Riccardo Fattorini

Sono un giornalista sportivo alla ricerca di nuovi stimoli ed esperienze formative. Amo il calcio e amo poterlo raccontare in diversi modi, anche sotto il mio punto di vista.View Author posts