Vai al contenuto

Mkhitaryan finalmente riposa, andrà in panchina a Frosinone. I tifosi non ci credono

Per la prima volta in stagione Mkhitaryan potrebbe saltare una partita di campionato. I tifosi non ci credono e scrivono sui social: “Se non vedo non credo.”

La stagione di Henrikh Mkhitaryan è stata sicuramente memorabile. Nonostante lo scarso apporto in zona gol, con solo la doppietta al Milan nel derby segnata in questa stagione, l’armeno si è dimostrato un treno instancabile, in grado di macinare centinaia di kilometri e di fornire passaggi vincenti a ripetizione. Sono infatti dieci gli assist serviti dal numero 22 ai suoi compagni durante questa stagione.

Ad agosto, con l’arrivo di Davide Frattesi alla corte interista, l’armeno sarebbe dovuto finire in panchina per dare spazio, visto anche l’investimento importante, alla giovane mezzala azzurra ma così non è stato. Zero partite saltate in campionato  finora, una partita sola saltata in stagione, a Lisbona contro il Benfica.

Dati pazzeschi quelli della stagione di Miki, che è diventato imprescindibile nello scacchiere di Simone Inzaghi che non ha voluto mai rinunciare alle sue doti atletiche, fisiche e tecniche. Un vero e proprio uomo box-to-box, per dirla all’inglese, sempre al posto giusto e con le idee ben chiare in testa che difficilmente gli fanno commettere errori.

Miki in panchina a Frosinone e i tifosi non ci credono

Henrikh Mkhitartyan - esultanza

Queste doti di Mkhitaryan hanno fatto sì che l’armeno giocasse da titolare ben 23 giornate di campionato di fila. Questa streak però potrebbe interrompersi questa sera. Al momento infatti il suo nome non figura nell’undici titolare studiato da Inzaghi per la sfida contro il Frosinone di Eusebio Di Francesco. Inoltre, va ricordato che l’armeno risulta come diffidato da 10 partite a causa di un giallo preso a Lecce lo scorso 25 febbraio.

Molti tifosi non credono che il mister piacentino voglia rinunciare così facilmente ad un giocatore così fondamentale per lui, tanto che sui social sono molti i commenti dei tifosi che a riguardo dicono: “non ci credo finché non vedo le formazioni ufficiali”. Al suo posto, contro il Frosinone, dovrebbe giocare il suo sostituto naturale Frattesi, a fianco di Asllani in regia e Barella a completare il pacchetto di centrocampo. Ad un anno esatto dal suo gol nell’euroderby contro il Milan, restiamo in attesa di capire se Mkhitaryan riuscirà a sedersi in panchina e godersi un meritato riposo dopo le lunghe fatiche e i centinaia di kilometri corsi durante l’anno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Andrea Tagliabue

Andrea Tagliabue

Sono Andrea, ho 24 anni e sono tifoso dell'Inter sin dalla nascita. La passione per il giornalismo sportivo è nata quando ero piccolo e da quando ho 15 anni sogno di lavorare nel settore sportivo. Sono un assiduo consumatore di tutto ciò che è calcio e non disdegno un'occhiata agli sport americani (basket, football, baseball, hockey su ghiaccio) e gli sport motoristici.View Author posts