Vai al contenuto

Mkhitaryan instancabile: sempre presente in campionato. E un dato spaventa il Milan

Il derby si avvicina e Inzaghi è pronto ad affidarsi a Mkhitaryan. L’armeno, bestia nera dei rossoneri, è finora uno dei pochi ad aver giocato tutte le partite.

Lunedì l’Inter avrà a disposizione il primo match point Scudetto contro i cugini rossoneri del Milan reduci dall’uscita ai quarti di Europa League patita contro la Roma. Il tecnico dell’Inter cercherà di mettere in campo la migliore formazione possibile per chiudere definitivamente la pratica tricolore.

Pochi i dubbi di formazione per Simone Inzaghi che però quasi sicuramente non rinuncerà ad Henrikh Mkhitaryan nemmeno questa volta. L’armeno è un intoccabile del tecnico nerazzurro visto che è l’unico centrocampista della Serie A ad aver disputato tutti i match finora in programma. Al fianco di Mkhitaryan ci saranno i suoi compagni di reparto Barella e Calhanoglu a completare il terzetto in mediana.

Mkhitaryan bestia nera del Milan: ecco un dato interessante

Henrik Mkhitaryan esultanza

Fin dal suo arrivo a Milano, Mkhitaryan si è sempre contraddistinto come bestia nera dei cugini milanisti. Già nella stagione scorsa, nell’andata della semifinale di Champions League, Henrikh punì il Milan buttando la palla in rete dopo pochi minuti per il gol del 0-2 finale. Inoltre anche in questo campionato ha trovato il modo di far male al Diavolo. Nella partita d’andata Henrikh è risultato decisivo con due gol e un assist messi a tabellino nello storico 5-1 maturato sul terreno del Meazza.

Una stagione molto importante per Mkhitaryan che arrivò a Milano con i gradi del sostituto ma che, con il tempo e grazie al duro lavoro e alla costanza, è riuscito a diventare un pilastro della squadra di mister Simone Inzaghi, tanto da divenire un vero e proprio pretoriano che in questa stagione ha contribuito a 9 reti, grazie anche ai suoi 7 assist in campionato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Andrea Tagliabue

Andrea Tagliabue

Sono Andrea, ho 24 anni e sono tifoso dell'Inter sin dalla nascita. La passione per il giornalismo sportivo è nata quando ero piccolo e da quando ho 15 anni sogno di lavorare nel settore sportivo. Sono un assiduo consumatore di tutto ciò che è calcio e non disdegno un'occhiata agli sport americani (basket, football, baseball, hockey su ghiaccio) e gli sport motoristici.View Author posts