Vai al contenuto

Moviola Fiorentina-Inter: sui giornali è rigore netto ma si nega l’evidenza delle immagini

sommer nzola fallo
CONDIVIDI:
Banner Libro

Moviola Fiorentina-Inter. Grande successo quello di ieri sera dell’Inter sulla Fiorentina che vince 1-0 e torna ad essere la prima in classifica aspettando di recuperare la partita casalinga contro l’Atalanta il prossimo 28 febbraio. Giocata con molta prudenza e intelligenza, la squadra di Simone Inzaghi non spreca le poche energie con cui è arrivata al Franchi e non si fa sorprendere dai viola accettando il loro gioco e sfruttando le ripartenze. Vincendo e convincendo l’Inter protegge i tre punti ma questo non basta: anche per questa volta c’è un processo.

Se è vero che la tecnologia dovrebbe essere in grado di dare riscontri chiari è ugualmente vero che di tutta questa tecnologia il nostro calcio italiano, ma non solo, non ne usufruisce proficuamente.

Moviola Fiorentina-Inter, errore arbitrale? Sì, ai danni dell’Inter

Se non esistessero i rewatch qualsiasi persona dovrebbe fidarsi di quanto andrebbe poi a leggere sui giornali, soprattutto quelli importanti e riconosciuti a livello nazionale ma per fortuna, o sfortuna come nel caso di ieri sera, la tecnologia ci assiste. Stando a quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, per citarne uno ad esempio, l’intervento di Sommer è da “rigore netto” ma forse questa rilevante testata non è stata supportata dalle immagini prese lateralmente, che prontamente lamenta dell’intervento del var esprimendo come in realtà l’intervento fosse ben visibile dal campo.

Non è sola la GdS a puntare il dito contro, ad accompagnarla ci sono le parole di Calvarese che su TuttoSport interviene affermando che non ci sono le immagini chiare per poter dire chi arriva prima sul pallone e dunque anche secondo Gianpaolo Calvarese l’intervento del var “stona”.

Infine si aggiunge al gruppo il Corriere dello Sport che con grande fermezza dichiara falloso l’intervento di Sommer il quale, secondo il CdS, colpisce “in pieno” il volto di Nzola condannando la lunghezza del review.

A quanto pare questo var sta facendo più danni che benefici anche se ieri sera ha richiamato Aureliano e conseguentemente quest’ultimo ha assegnato il rigore inventato e non realizzato da Nico Gonzalez. Le immagini chiare e nitide dell’intervento di Yann Sommer esistono e sono limpide, come il suo pugno prima sul pallone e poi su Nzola. Per questo a nostro parere da regolamento l’intervento del portiere svizzero non era da sanzionare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Marta Bonfiglio

Marta Bonfiglio