Vai al contenuto

Napoli, tra Pioli e la conferma di Calzona: gli scenari possibili

Aurelio De Laurentiis sta continuando il casting per trovare l’allenatore più adatto a rilanciare il Napoli. Forte interessi per Pioli, ma occhio alla clamorosa ipotesi che riguarda la conferma di Calzona.

Una delle delusioni principali di questa stagione di Serie A è stata sicuramente il Napoli. Gli azzurri si presentavano ai nastri di partenza da campioni in carica e, alla 34a giornata, sono a -30 dall’Inter attuale capolista e neo Campione. Le cose non sono andate meglio nelle coppe: uscita in Champions League agli ottavi contro il Barcellona, uscita agli ottavi di Coppa Italia contro il Frosinone (clamoroso 0-4 casalingo), perso la finale di Supercoppa italiana contro l’Inter. Urge quindi un netto cambio di rotta, per far sì che la gestione 2024-2025, dalle parti di Castelvolturno, sia quella del rilancio.

Napoli, tra Pioli e la conferma di Calzona: gli scenari possibili

De Laurentiis saluta.

Aurelio De Laurentiis è consapevole che la prossima stagione sarà vietato sbagliare, per questo è alla ricerca dell’allenatore più adatto a risollevare una piazza che in appena 12 mesi è passata dall’esaltazione alla disillusione. In cima alla lista dei desideri dell’imprenditore cinematografico c’è Antonio Conte. Il futuro del tecnico salentino è un vero e proprio rebus, con molte suggestioni ma fino ad ora pochi risvolti concreti. Per questo, nelle ultime ora, il favorito a raccogliere l’eredità di Calzona (terzo allenatore stagionale dopo Rudi Garcia e Mazzarri) è Stefano Pioli. DeLa è attratto da due caratterstiche dell’attuale tecnico del Milan: il fatto che abbia già vinto e che sia un’allenatore “aziendalista”. Proprio quest’ultimo punto potrebbe far accadere un qualcosa che fino ad oggi sembrava impensabile: la conferma di Calzona.

L’attuale tecnico, infatti, sposerebbe a pieno le politiche societarie e permetterebbe quindi al presidente di avere in mano tutte le scelte riguardanti il mercato. L’allenatore calabrese ha anche altri due punti a suo favore: il fatto che sotto la sua gestione il Napoli sia primo per occasioni create e tiri in porta, oltre al fatto di essersi saputo destreggiare bene all’interno di uno spogliatoio che è molto simile ad una polveriera. Pioli è il favorito, ma negli ultimi anni De Laurentiis ci ha abituato a molti colpi di scena, e la conferma di Calzona potrebbe essere l’ennesimo atto rivoluzionario del numero 1 degli azzurri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Fabrizio Febi

Fabrizio Febi