Vai al contenuto

Non solo Dzeko e Icardi, un altro ex Inter sta segnando a raffica in Turchia: ecco di chi si tratta

Ex Inter in Turchia. Il campionato turco nel corso di questi anni ha vissuto un enorme sviluppo. Sempre più giocatori decidono di lasciare i campionati di riferimento per provare l’esperienza in Turchia. Molti vanno a fine carriera per ottenere l’ultimo grande contratto, ma tanti si trasferiscono in Super Lig per rilanciarsi. Gli esempi possono essere due ex bomber dell’Inter. Edin Dzeko è approdato al Fenerbahce la scorsa estate, all’età di 38 anni, dopo aver lasciato i nerazzurri. Mauro Icardi, ex capitano della Beneamata e che ha detto addio a Milano nel 2019, ha cominciato la sua seconda stagione al Galatasaray. Entrambi stanno segnando tantissimo e stanno trascinando le rispettive squadre nella lotta al titolo. I due si stanno anche contendendo il premio di capocannoniere, visto che Icardi ha messo a segno 14 goal e Dzeko 18. Ciò che non tutti sanno è che nel campionato è presente un terzo ex attaccante dell’Inter, che a suon di goal stai scalando una giornata dopo l’altra la classifica marcatori. Stiamo parlando di Rey Manaj.

Ex Inter in Turchia: Rey Manaj

manaj

Manaj è approdato in Turchia lo scorso 22 agosto, data in cui ha siglato il proprio contratto con il Sivasspor. Al momento della firma ha voluto a tutti i costi vestire la maglia numero 9, per mandare un segnale al club e forse anche a se stesso. In questo frangente di stagione la sua squadra si trova all’ottava posizione in classifica, ma quella di Manaj è fino a questo momento una stagione da incorniciare. Ha fino ad ora messo a segno la bellezza di 13 goal, di cui solo 3 su calcio di rigore. Tanto per fare un esempio, un rapace d’area come Icardi ne ha messo a segno solo uno in più, tirando però ben 6 rigori.

Tante occasioni sprecate

Voluto all’Inter da Roberto Mancini, che gli diede subito grande fiducia facendolo debuttare in Serie A nel 2015 alla prima giornata di campionato contro l’Atalanta a soli 18 anni, non ha mai ripagato appieno le aspettative in lui risposte all’inizio della sua carriera. Sempre quell’anno fece il proprio esordio con la Nazionale maggiore albanese, con cui riuscì a trovare il goal dopo appena 12 secondi dal suo ingresso. Le premesse affinché diventasse un grande attaccante c’erano tutte, ma alcuni limiti caratteriali non lo hanno aiutato. Per lui iniziò una girandola di prestiti tra Italia e Spagna, ma senza mai trovare la sua dimensione.

La seconda grande occasione della sua carriera gliela diede il Barcellona, che lo comprò per entrare a far parte della squadra B. Fu aggregato qualche volta alla prima squadra, ma anche questa esperienza si rivelò totalmente fallimentare. Adesso ha la grande occasione di rilanciare la sua carriera in Turchia. Vedremo se sarà in grado di sfruttare tutto il talento che ha sempre dimostrato di avere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Luca Arcangeli

Luca Arcangeli