Vai al contenuto

Non solo Gudmundsson: sprint per Lukebakio

Inter al lavoro per puntellare l’attacco della prossima stagione: l’islandese è promesso sposo dei nerazzurri, insieme a lui potrebbe arrivare il belga del Siviglia.

Nessun dubbio: la Thu-La ha convinto e ha regalato gol, vittorie, record, ma soprattutto un’intesa tanto immediata e brillante da sembrare surreale. Il resto del parco attaccanti, tuttavia, è spesso mancato all’appello proprio quando c’era bisogno di alternative per far rifiatare Lautaro e Thuram con i gregari Arnautovic e Sanchez poco convincenti.

L’obiettivo della società è quello di rinforzare e allungare la rosa anche e soprattutto nel reparto offensivo, fornendo ad Inzaghi un attacco ancora più competitivo competitivo. Dopo l’arrivo di Taremi e l’apprezzamento ormai noto dell’islandese del Genoa Gudmundsson l’idea è Lukebakio, classe ’97 del Siviglia che può giocare sia in attacco sia a centrocampo: ecco la strada per arrivare a lui.

Inter sul mercato: per sbloccare Lukebakio è pronta la carta Agoumé

L'obiettivo in attacco dell'Inter Lukebakio

Il trascinatore del grifone resta al primo posto sul taccuino nerazzurro dei più ricercati, ma la lista per arricchire le fila dell’attacco non è finita qui. Gli uomini di mercato dell’Inter hanno individuato un altro profilo ideale per lo stile di gioco di Simone Inzaghi e il nome è quello di Dodi Lukebakio, 26enne belga di origini congolesi già ricercato da diverse squadre italiane la scorsa estate. La richiesta degli spagnoli per il suo cartellino non dovrebbe essere eccessivamente alta ed è possibile che nella trattativa venga inserito Agoumé per abbassare ulteriormente il prezzo.

L’ex Herta Berlino piace molto nella Milano nerazzurra per la sua duttilità: nel corso della sua carriera, infatti, è stato impiegato con successo nei ruoli di seconda punta, unico riferimento centrale o anche attaccante esterno. Molto abile nel saltare l’uomo e anche forte fisicamente, Lukebakio era già stato un’alternativa concreta quando i nerazzurri scelsero poi di puntare su un Alexis Sanchez-bis, ma chissà che la prossima estate sia quella buona per vederlo finalmente indossare la maglia dell’Inter.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Fabrizio Pettenati

Fabrizio Pettenati