Vai al contenuto

Pinamonti si è preso il Sassuolo: l’Inter può pensarci in futuro?

pinamonti sassuolo
CONDIVIDI:
Banner Libro

Pinamonti Sassuolo. La stagione del Sassuolo fino a questo momento si è rivelata ben al di sotto delle aspettative di inizio stagione. I neroverdi si trovano attualmente nei gradini più bassi della classifica e rischiano addirittura una clamorosa retrocessione. Nonostante le cessioni arrivate l’estate scorsa, gli emiliani avevano tutte le carte in regola per ottenere una salvezza tranquilla con molte giornate di anticipo. La realtà dei fatti si è sino ad ora rivelata ben diversa da quanto ci si aspettava. Il Sassuolo ha momentaneamente 20 punti, gli stessi dell’Hellas Verona che occupa il 18esimo posto della graduatoria. La serie negativa di risultati inanellati dalla squadra è addirittura valsa l’esonero di Dionisi.

La stagione dei neroverdi è stata caratterizzata da moltissime ombre. Tuttavia qualche piccola luce c’è ed una di queste risponde al nome di Andrea Pinamonti. L’attaccante si è preso sulle spalle il peso dell’attacco del Sassuolo, che in questa stagione ha spesso dovuto fare i conti con l’assenza di Berardi, leader e trascinatore della squadra. Molti club hanno cominciato ad interessarsi riguardo la situazione del numero 9 e chissà se tra questi non possa essere presente anche l’Inter, squadra in cui Pinamonti è cresciuto.

Pinamonti Sassuolo: i numeri della sua stagione

pinamonti sassuolo

Per Pinamonti quella attualmente in corso è la sua seconda stagione al Sassuolo. I neroverdi decisero di comprare l’attaccante al termine della stagione 2021/22, quando a suon di goal (furono ben 13 al termine di quel campionato) trascinò l’Empoli alla salvezza. I neroverdi fecero un investimento importante per acquistare il bomber. Diedero all’Inter, club proprietario del cartellino all’epoca, ben 20 milioni di euro.  La prima stagione del numero 9 con la nuova maglia non fu indimenticabile. I goal messi a segno a fine anno furono solamente 5, nonostante le 32 presenze finali, quasi tutte dal primo minuto.

La vera svolta nella storia di Pinamonti a Sassuolo è arrivata quest’anno. Il club non ha mai smesso di puntare sul classe ’99 e gli ha rinnovato la fiducia anche dopo la prima stagione in chiaroscuro. Dal canto suo anche il giocatore sembra maturato rispetto al campionato scorso. Il modo di stare in campo è diametralmente opposto. Forse le continue assenze di Berardi hanno responsabilizzato il numero 9, che sente il dovere di ripagare la fiducia datagli. Fino a questo momento ha messo a segno ben 9 goal e mancano ancora 13 giornate alla fine. L’obiettivo del giocatore è quello di continuare a segnare e di aiutare il Sassuolo a salvarsi. Solo così potrebbe meritarsi la chiamata di qualche big del campionato italiano. Molti club hanno già cominciato ad informarsi.

Pinamonti e l’Inter: è possibile un ritorno di fiamma?

L’Inter a fine anno ha già programmato un restyling del proprio reparto offensivo. Chi è sicuro di salutare è Alexis Sanchez, il cui contratto è in scadenza per giugno prossimo. Il club ha già trovato un accordo per il prossimo anno con Taremi, che arriverà a Milano a parametro zero nelle vesti di terza punta. Ancora da definire è la situazione relativa a Marko Arnautovic. L’austriaco è stato pagato dai nerazzurri circa 10 milioni di euro, ma non ha convinto del tutto in questa stagione. Difficilmente in estate arriveranno offerte per il numero 8 dei nerazzurri, ma verosimilmente, se gli uomini di mercato dell’Inter ne avessero la possibilità, ascolterebbero ben volentieri una proposta per cederlo. In quel caso sarebbe necessario trovare un sostituto e chi sarebbe meglio di Pinamonti?

Tanto per cominciare accetterebbe di buon grado il ruolo di quarta punta, anche considerando le rotazioni a cui ci ha abituati Simone Inzaghi. Tutti hanno le proprie possibilità di mettersi in mostra e Pinamonti avrebbe la possibilità di accumulare un minutaggio importante. Sarebbe un colpo logico anche nell’ottica delle liste, visto che è un prodotto del vivaio nerazzurro.

L’Inter inoltre, nel caso in cui il Sassuolo decidesse di disfarsene, avrebbe una corsia preferenziale in sede di trattativa. Nel momento della cessione di Pinamonti dai nerazzurri ai neroverdi, Marotta riuscì a strappare all’amico Carnevali una sorta di gentlemen agreement per un possibile ritorno dell’attaccante a Milano.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Luca Arcangeli

Luca Arcangeli