Vai al contenuto

Quale futuro per Allegri? tra anno sabbatico, Saudi League e la tentazione Napoli

Massimiliano Allegri preoccupato
CONDIVIDI:
Banner Libro

Che cosa farà Allegri nella prossima stagione? Resterà fermo o si rimetterà subito in gioco? queste le opzioni

La notizia dell’esonero di Allegri nella giornata di ieri è stata accolta come una naturale conseguenza di ciò che è successo sul prato dell’Olimpico in occasione della finale di coppa Italia.

Lo sfogo contro Maresca, i gesti e le parole di sfida verso il suo d.s Giuntoli e infine l’accesa polemica con il direttore di Tuttosport: sono tutti episodi che hanno determinato la decisione dell’esonero.

Il futuro di Allegri appariva scritto ormai da settimane se non da mesi: l’ombra di Thiago Motta e un rapporto ormai logoro con una parte del tifo bianconero e con lo stesso Giuntoli facevano pensare a un cambio in panchina a prescindere dalla sfuriata.

I possibili scenari futuri

Ora serve capire le modalità dell’allontanamento del tecnico livornese: se si andrà in conto a una buona uscita o se il club bianconero dovrà continuare a pagare il tecnico, che aveva ancora un’anno di contratto.

Una differenza non da poco considerando il pesante ingaggio di Allegri (9 milioni a stagione) e la situazione di rientro economico del club.

Una situazione simile al 2019 quando il tecnico lasciò la Juventus pur avendo ancora un anno di contratto, situazione che permise ad Allegri di essere pagato per uno dei suoi due anni sabbatici.

La speranza della Juventus è che il tecnico riparta subito da un’altra squadra per poter risparmiare sull’ingaggio e andare decisa su Thiago Motta.

Ma una decisione, Allegri, ancora non l’ha presa.

Al momento lo stop di un anno per ricaricare le pile e recuperare energie fisiche e nervose sembra la decisione più gettonata ma non è da escludere un richiamo alla panchina, in caso di buone offerte.

Ad esempio, tra le big europee il Bayern Monaco è ancora alla ricerca del prossimo allenatore e, dopo aver incassato alcuni no, potrebbe puntare sul livornese per ripartire. In caso di offerta dalla Baviera sarebbe dura rifiutare.

Possibile anche che il campionato saudita torni a bussare alla porta, dopo l’avvicinamento della scorsa estate.

Questa sarebbe chiaramente una scelta economica, di vita e non sportiva considerando che Allegri è molto legato alla sua terra e preferirebbe non allontanarsi dalla famiglia e dall’Italia.

Ecco perchè non è del tutto da rimuovere l’opzione Napoli: al momento non c’è nulla di concreto ma, conoscendo De Laurentiis e la sua esuberanza, non è da escludere il colpo a sorpresa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Alessandro Guerra

Alessandro Guerra

Laureato in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, classe 98, il mio sogno è scrivere e commentare riguardo i miei principali interessi: politica italiana ed estera, cinema e musica (hip-hop su tutti) e ovviamente trattare di sport, in particolare di calcio e di Inter. Il giocatore che mi ha fatto innamorare dei colori nerazzurri è Adriano l'Imperatore.View Author posts