Vai al contenuto

Real Madrid-Napoli 4-2, gli azzurri crollano nel finale

Real Madrid -Napoli, abbraccio dei due allenatori fine partita
CONDIVIDI:
Banner Libro

Real Madrid – Napoli è una partita dal sapore speciale. Mazzari fa il suo esordio in Champions League da quando ha ripreso le redini della squadra dopo l’esonero di Rudi Garcia, si trova così davanti il match più difficile della stagione, ma non sfigura. Sulla panchina del Real, Carlo Ancelotti ex Napoli tra l’altro, che non vuole perdere punti in casa, contro la sua rivale nel girone. Un match dalle mille emozioni, con il solito Jude Bellingham ha emettere la sua sentenza da predestinato e a ribaltare una partita che era iniziata nei migliori dei modi per il Napoli con il gol di Simeone, figlio dell’allenatore dell’altra squadra di Madrid.

Una partita che sembra un po’ segnata dal destino, con un Napoli sfrontato e coraggioso che soccombe del tutto solo nella parte finale del secondo tempo, regalando comunque grande soddisfazione e speranza ai propri tifosi. Un 4 a 2 che non fa uscire il Napoli con le ossa rotte, ma anzi, lo rafforza nelle sue sicurezze e gli fa notare i propri difetti, il ritorno in campo del bomber e trascinatore Osimhen è la ciliegina sulla torta per Mazzarri. Una sconfitta che non compromette del tutto il cammino in Champions del Napoli che si giocherà la qualificazione in casa contro il Braga con due risultati a disposizione. Il risultato finale al Bernabeu è pesante però nei suoi numeri, con un calo fisico importante nel finale di partita. In gol per il Real Rodrygo, Bellingham, il giovane Paz Martinez e Joselu. Per il Napoli reti di Simeone e Anguissa che ha segnato il momentaneo 2 a 2.

Domenica c’è Napoli-Inter

Questa partita di Champion nonostante sia una sconfitta, da morale e consapevolezza alla formazione di Mazzari in vista del big match di campionato contro l’Inter. Domenica al Maradona di Napoli si affronteranno due squadre che arrivano da momenti differenti: i nerazzurri hanno grandi certezze, ma hanno la pressione di dover difendere il primo posto. Mentre i campioni d’Italia hanno una grande voglia di riscatto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Andrea Mattiazzo

Andrea Mattiazzo

Scrittore, redattore e grande tifoso interistaView Author posts