Vai al contenuto

Inter, retroscena su Barella: l’accordo per il rinnovo è pronto da Riad

Nicolò Barella è destinato a rinnovare con l’Inter e la scelta di rimanere è stata presa da tempo. 

Il centrocampista è pronto a rinnovare con i colori che veste dall’estate del 2019, quando fu prelevato dal Cagliari, dopo una lunga trattativa con il club sardo. Tra i motivi del tira e molla vi era sopratutto l’interesse della Roma, che arrivava a offrire anche una cifra superiore al club di Giulini. In quel caso fu decisiva la volontà del giocatore che, in caso di addio all’isola dove era cresciuto, si vedeva solamente a Milano con i colori nerazzurri.

Rinnovo già deciso a Riad

Tornando ai tempi attuali, la volontà del giocatore è ancora una volta decisiva: Barella ha deciso di rinnovare il proprio legame con l’Inter per ancora molti anni. 

Il contratto in essere ha scadenza simile a Capitan Lautaro, 2026, ma per entrambi si è ormai da tempo entrati nel vivo delle discussioni.

La decisione di rimanere a Milano e sorvolare sulle possibili avance che si potrebbero presentare in estate, come successo negli anni passati, non è solo legata al successo ottenuto con la conquista della seconda stella, quando potrebbe essere più facile sposare la causa interista.

Secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport, l’accordo per il rinnovo sarebbe stato raggiunto nei giorni in terra araba a metà gennaio, quando l’Inter si giocava la Supercoppa Italiana che sarebbe diventato il primo trofeo stagionale vinto ma era ancora lontana dal dominare la Serie A.

La conferma della volontà di rinnovare è arrivata dopo il ritorno degli ottavi di Champions, l’unico neo sulla stagione storica dell’Inter.

Una volontà dunque che nasce da lontano e viene riconfermata nel momento più difficile della stagione: anche per questi motivi, Nicolò è leader indiscusso della squadra e beniamino dei tifosi di tutte le età.

Il rinnovo di contratto avrà come nuova scadenza il 2029, con ingaggio ritoccato a 7 milioni di euro.

Come per Inzaghi e Lautaro, si attende il via libera definitivo che dovrebbe arrivare dopo l’ufficialità del rifinanziamento da parte del Presidente Zhang.

Un giusto premio per chi è stato protagonista assoluto della seconda stella e continuerà ad essere uomo simbolo dell’Inter sia in patria che a livello internazionale, dove continuano ad aumentare gli estimatori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Alessandro Guerra

Alessandro Guerra

Laureato in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, classe 98, il mio sogno è scrivere e commentare riguardo i miei principali interessi: politica italiana ed estera, cinema e musica (hip-hop su tutti) e ovviamente trattare di sport, in particolare di calcio e di Inter. Il giocatore che mi ha fatto innamorare dei colori nerazzurri è Adriano l'Imperatore.View Author posts