Vai al contenuto

Si complica il rinnovo di Lautaro: le richieste sarebbero più alte di quelle fatte circolare

Da tempo tiene banco la questione relativa al rinnovo di Lautaro Martinez. Da entrambe le parti filtra ottimismo, ma la trattativa è al momento complicata.

Il campionato dell’Inter si è di fatto chiuso il 22 aprile, giorno della matematica certezza della vittoria del titolo. Da quel momento i dirigenti del club di Viale della Liberazione hanno potuto cominciare a gettare le basi in vista della prossima stagione. Sono cominciati anche i discorsi relativi ai rinnovi di contratto. L’obiettivo della dirigenza è quello di blindare i propri giocatori più importanti presenti in rosa con nuovi accordi.

Lautaro Martinez, che ha un accordo in scadenza il 30 giugno 2026, è uno di coloro che da tempo sta discutendo con la società per allungare il proprio contratto. Da entrambe le parti filtra ottimismo, data la volontà di entrambe le parti di continuare insieme. La verità però, come riferisce Pasquale Guarro, è che la trattativa per il rinnovo del Toro è più complicata di quanto possa sembrare.

Le richieste di Lautaro sono più alte di quelle fatte circolare

lautaro capitano

Secondo quanto detto da Pasquale Guarro sul canale Twitch di FcInter1908, la forbice tra la richiesta di Lautaro e l’offerta dell’Inter è al momento molto ampia. La richiesta del giocatore non sarebbe di circa 10 milioni di euro, come fatto circolare nelle scorse settimane, bensì più alta. I dirigenti del club di Viale della Liberazione avrebbero addirittura confidato al giornalista che se la loro offerta fosse stata di 8 milioni di euro netti annui e la richiesta di 10, un accordo sarebbe già stato trovato. Nonostante questa amara rivelazione, la dirigenza nerazzurra ha voluto ribadire l’ottimismo che aleggia sulla trattativa. Il desiderio di tutti infatti è quello di andare avanti. La speranza del club è che in Lautaro possa prevalere il buon senso e che capisca che i soldi da lui richiesti sono utopia pura per le casse del club.

La fiducia nel buon esito della contrattazione è stata espressa da ambo le parti in più uscite pubbliche. Marotta e Ausilio si sono esposti da tempo sul tema. Più recentemente lo hanno fatto anche lo stesso Lautaro durante la trasmissione Che Tempo Che Fa e Javier Zanetti a Dazn. Il contratto del giocatore scadrà nel 2026, dunque il tempo non manca. La volontà di tutti è quella di trovare un accordo il prima possibile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Luca Arcangeli

Luca Arcangeli