Vai al contenuto

Ristrutturazione di San Siro, l’Inter è scettica: ecco il perchè

Ristrutturazione San Siro, Inter scettica. Dopo il colloquio con il Sindaco Sala e un confronto tra i due club interessati, Inter e Milan, la situazione riguardante il piano di ristrutturazione di San Siro, proposto da WeBuild un paio di settimane fa, sembra non aver pienamente convinto la dirigenza nerazzurra. L’amministrazione comunale spinge a tale soluzione anche per evitare che i due club diano vita a progetti di creazione di nuovi impianti sportivi che non siano connessi alla scala del calcio.

La proposta della multinazione italiana di costruzioni e ingegneria civile è comunque partita con il piede sbagliato. Infatti, l’ispezione di San Siro che ha portato alla stessa è stata avanzata su iniziativa della multinazionale e del Milan, con i nerazzurri che non sono stati coinvolti in quella fase. Cosa che ha di fatto indispettito il management di Viale della Liberazione che, ad oggi, sembra ancora convinto di proseguire sul progetto di Rozzano.

stadio rozzano

Quello che più di tutto frena l’Inter è la tempistica dietro questi lavori, con un progetto che si dice non possa esser pronto prima di 3 mesi. Ma si nutrono anche dubbi sulla fattibilità dei lavori e su eventuali rischi legati a possibili ritardi. I tempi di realizzazione del progetto mal si sposano con la scadenza più incombente in casa nerazzurra, ovvero quella sull’esclusiva dei terreni di Rozzano.

Per questo motivo l’Inter non chiude totalmente la porta, ma la situazione è tutt’altro che in fase di risoluzione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Mirko Patera

Mirko Patera