Vai al contenuto

Roma-Inter, De Rossi in conferenza: “Rispetto sì, paura no”

Roma-Inter conferenza De Rossi. Poco più di 24 ore alla sfida che vedrà affrontarsi rispettivamente prima e quinta in campionato, separate da un distacco di ben 19 punti, con i nerazzurri carichi dopo la vittoria casalinga contro la Juventus e i padroni di casa che vengono da una scia positiva di tre vittorie. Ecco le parole dell’allenatore dei giallorossi nella conferenza pre-partita.

Alla vigilia di uno dei big match della 24esima giornata di campionato parla a Trigoria l’allenatore della Roma, suonando la carica per tutti i 64 mila spettatori previsti domani all’Olimpico. Dopo aver negato la nomea di “predestinato” ed essersi detto felice per la possibilità di godersi questa nuova avventura giorno per giorno, il tecnico ha garantito che la testa dei giocatori è tutta rivolta all’Inter. Nessuna distrazione e nessun cambio di formazione quindi in vista della gara contro il Feyenoord.

Roma-Inter, De Rossi fiducioso: “Consapevoli della loro forza ma anche della nostra”

Parlando dei suoi avversari l’ex capitano giallorosso ne ha riconosciuto la forza e lo status di squadra più forte della Serie A, ma ha anche ribadito la presenza di altrettanti ottimi giocatori nella propria formazione. La chiave del match sembra essere un po’ di spavalderia, la consapevolezza di dover portare rispetto alla capolista ma di non dover piegare la testa a priori, anche in una gara di livello così alto.

Tutti disponibili, anche i recuperati Renato Sanches e Smalling, ma l’uomo più atteso è l’ex Lukaku. Sul centravanti belga De Rossi è convinto che saprà gestire l’emozione e potrà ripetere la prestazione convincente messa in campo contro il Cagliari, nonostante in una sfida di questo calibro sarà normale toccare meno palloni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Fabrizio Pettenati

Fabrizio Pettenati