Vai al contenuto

Sassuolo-Inter 1-0: i neroverdi si confermano la bestia nera dei nerazzurri

Il racconto di Sassuolo-Inter 1-0, la sfida che chiude il sabato di serie A.

Al Mapei Stadium Sassuolo-Inter chiude il sabato di serie A. Le due squadre arrivano alla partita con umori e obiettivi molto diversi tra loro: l’Inter, campione d’Italia, lascia spazio alle riserve per festeggiare sul campo il raggiungimento di un traguardo storico, il Sassuolo invece ha disperato bisogno di ottenere 3 punti per continuare a sperare nella salvezza, a distanza di 5 punti dai neroverdi.

Nella sfida in cui Bastoni scenderà in campo per la 200esima volta con la maglia dell’Inter, il difensore centrale e i suoi compagni proveranno ad ottenere la vittoria contro l’unica squadra in grado di batterli durante la stagione 2023/2024.

Sassuolo Inter 1-0: il racconto del primo tempo

Sassuolo gol Lauriente

Dopo la grande festa di domenica per le strade di Milano, l’Inter, ormai campione d’Italia, scende in campo contro un Sassuolo alla disperata ricerca di punti. La differenza di motivazioni è evidente, tant’è vero che i neroverdi sono più convinti, corrono di più, per poi adagiarsi sui ritmi bassi tenuti dai nerazzurri, e ci provano con maggior rabbia agonistica. L’Inter riesce a guadagnarsi qualche occasione, soprattutto grazie a Sanchez. Il cileno sembra il più vivace sin dall’inizio e si accende definitivamente intorno alla mezz’ora, quando si crea un’occasione improvvisa respinta da Consigli; da quel momento alza i giri del motore e crea sempre spunti interessanti per i compagni.

Alla fine del primo tempo, i nerazzurri si portano negli spogliatoi in svantaggio di un gol (prima di oggi era successo solo nella trasferta dell’Olimpico contro la Roma, con il risultato finale poi di 2-4 per i nerazzurri): la rete che ha sbloccato il risultato è di Laurienté che, dopo aver segnato a Juventus e Milan, aggiunge anche i campioni d’Italia nell’elenco delle sue vittime. Dumfries si lascia vincere nel duello contro Doig intorno al 20′, che serve il 45 neroverde e la infila senza problemi all’incrocio, portando in vantaggio i padroni di casa. 

Lautaro, nel recupero del primo tempo, trova il pareggio ma il gol viene annullato al VAR per fuorigioco.

Sassuolo-Inter 1-0: il racconto del secondo tempo

Sassuolo gol vantaggio

Nella ripresa, gli uomini che scendono in campo sono gli stessi di quelli che hanno iniziato la partita e non ci vuole molto prima che Inzaghi inizi ad alzare la voce: chiede maggiore velocità ai suoi, che effettivamente sembrano scarichi e senza idee. Dopo un’ora di gioco, il tecnico piacentino lancia un chiaro segnale ai suoi: si deve vincere. Toglie Mkhitaryan e Dumfries, l’armeno non brillante come al solito e l’esterno colpevole nell’occasione del gol, al loro posto entrano Arnautovic e Cuadrado.

Con l’inserimento di una terza punta e una vera e propria spina nel fianco come Cuadrado e i suoi inserimenti, l’Inter riesce a chiudere il Sassuolo nella sua metà campo, senza trovare però la lucidità per rimettere in parità la sfida. Inzaghi poi, intorno al 70′, butta nella mischia Buchanan per Bastoni e Barella per Frattesi. Il Sassuolo chiude tutti gli spazi, con le unghie e con i denti vuole arrivare al 90′ difendendo un risultato che sarebbe vitale per i sogni salvezza e l’Inter fatica a trovare soluzioni con velocità e qualità per cambiare le sorti della sfida. Nell’ultimo slot disponibile per i cambi, Inzaghi sceglie comunque vada di dare spazio a chi ha visto poco il campo nel percorso che ha portato alla seconda stella e allora ecco che c’è spazio anche per Klaassen, l’uomo sicuramente meno impiegato da agosto ad oggi.

Man mano che scorrono i minuti sul cronometro, i ritmi, che fino a quel momento erano rimasti piuttosto bassi regalando una partita noiosa, si alzano soprattutto grazie a giocatori come Pavard, Sanchez, Cuadrado e Arnautovic, che non vogliono affatto uscire sconfitti dal Mapei e provano a coinvolgere i compagni in qualche iniziativa per portare almeno in parità il risultato, senza riuscirci.

Al triplice fischio, i neroverdi ottengono 3 punti preziosissimi per la loro classifica e si confermano bestia nera dell’Inter: anche in un’annata perfetta come quella che abbiamo vissuto quest’anno, il Sassuolo è l’unica squadra ad aver ottenuto bottino pieno contro i nerazzurri in entrambe le sfide di campionato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Alessia Lazzaroni

Alessia Lazzaroni