Vai al contenuto

Scarpa d’oro, sfidare Kane e Mbappé: l’impresa di Lautaro

Scarpa d’oro: entra nella fase più accesa la corsa al riconoscimento singolo più ambito per i marcatori. L’ultimo in Serie A a vincerla è stato Ciro Immobile nella stagione 2019/2020 con la Lazio, prima di lui Totti nel 2006/2007. L’ultimo argentino a riuscirci, invece, è stato un certo Leo Messi per tre anni consecutivi, dal 2016/2017 al 2018/2019.

Tanti bomber in lizza per il premio finale, tanti nomi dei più grandi teatri calcistici a livello mondiale ma anche tante sorprese e novità. Per consolarsi dopo un’eliminazione precoce dalla Champions League e arricchire quel ventesimo scudetto che ormai sembra solo una formalità, il sogno di Lautaro Martinez è quello di inseguire la Scarpa d’Oro per regalarsi anche un titolo a livello personale.

La classifica si basa su un sistema di punteggio che premia con 2 punti ogni gol segnato in uno dei 5 campionati maggiori, mentre alle reti realizzate in tutti gli altri campionati europei sono riconosciuti 1,5 punti.

Scarpa d’oro 2024: Lautaro più in alto di Haaland a -1 da Mbappé, ma Kane è imprendibile?

Gli sfidanti per la scarpa d'oro Kane, Mbappé e Lautaro

Tante conoscenze del grande calcio tra i migliori 25 attaccanti in gara per il titolo di re dei bomber del 2024 come Alvaro Morata che chiude la classifica, Heung-Min Son, Dusan Vlahovic e Mohamed Salah. Tra i nomi, però, ce ne sono alcuni inattesi come il talento assoluto Jude Bellingham, impressionante con le sue 16 marcature (32 punti) se si pensa che di ruolo fa il centrocampista, e altri che sono veri e propri rookie. Viktor Gyokeres dello Sporting Lisbona, ad esempio, si trova in 11esima posizione con 22 gol e 33 punti, Lois Openda del Lipsia (19 gol, 38 punti) e Guirassy dello Stoccarda (22 gol, 44 punti) chiudono la top 5, ma la vera sorpresa è un Erling Haaland “solo” a quota 18 realizzazioni, 36 punti, in ottava posizione.

Il capitano dell’Inter Lautaro Martinez è al momento sul gradino più basso del podio, vicinissimo al fenomeno parigino Kylian Mbappé: 23 le reti per l’argentino, che ha totalizzato finora 46 punti, e 24 per il francese, che ne ha raccolti 48. Molto distaccato, invece, è Harry Kane: l’inglese del Bayern Monaco guida da solo la classifica con la cifra spaventosa di 31 reti e 62 punti complessivi. Il distacco dagli inseguitori è notevole e pare addirittura incolmabile, soprattutto se si considera lo stato di forma dell’attaccante dei bavaresi, ma occhio ai rivali di Inter e PSG.

Ecco la classifica completa:

  1. Harry Kane 31 gol, 62 punti
  2. Kylian Mbappé 24 gol, 48 punti
  3. Lautaro Martinez 23 gol, 46 punti
  4. Serhou Guirassy 22 gol, 44 punti
  5. Lois Openda 19 gol, 38 punti
  6. Akor Adams 22 gol, 36.5 punti
  7. Amahl Pellegrino 24 gol, 36 punti
  8. Erling Haaland 18 gol, 36 punti
  9. Vangelis Pavlidis 23 gol, 34.5 punti
  10. Kevin Denkey 23 gol, 34.5 punti
  11. Viktor Gyokeres 22 gol, 33 punti
  12. Luuk de Jong 22 gol, 33 punti
  13. Jude Bellingham 16 gol, 32 punti
  14. Ollie Watkins 16 gol, 32 punti
  15. Santi Gimenez 21 gol, 31.5 punti
  16. Mohamed Salah 15 gol, 30 punti
  17. Dominic Solanke 15 gol, 30 punti
  18. Dusan Vlahovic 15 gol, 30 punti
  19. Jonathan David 15 gol, 30 punti
  20. Borja Mayoral 15 gol ,30 punti
  21. Ante Budimir 15 gol, 30 punti
  22. Lawrence Shankland 20 gol, 30 punti
  23. Simon Banza 19 gol, 28.5 punti
  24. Heung-Min Son 14 gol, 28 punti
  25. Alvaro Morata 14 gol, 28 punti

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Fabrizio Pettenati

Fabrizio Pettenati