Vai al contenuto

Scontro scudetto Primavera: l’Inter pareggia a Roma tra le polemiche

Roma-Inter primavera finisce 1-1. Lo scontro diretto, decisivo per lo scudetto primavera, tra Roma e Inter si conclude con un pareggio che non soddisfa nessuno. Per i nerazzurri è il quarto pareggio consecutivo ma riescono lo stesso a consolidare il primato in classifica. Per i giallorossi è un’occasione sprecata dato che rimangono a -4 dagli uomini di Christian Chivu. I rimpianti ci sono da ambedue le parti anche se la gara è stata abbastanza divertente e soprattutto equilibrata.

Gli uomini di Chivu partono con il piede giusto. Dopo 10 minuti si vedono negare un rigore per un fallo di mano in piena area di rigore. La gara cambia al 17′ quando Spinaccè porta in vantaggio i nerazzurri su un ottimo cross di Motta proveniente dalla fascia sinistra.

I giallorossi, colpiti a freddo, accusano il colpo ma trovano la forza di reagire e a pochi minuti dalla fine del primo tempo pareggiano i conti con Pagano, anche se restano dubbi se la palla ha superato o no la linea. Nella ripresa l’Inter attacca con tutte le sue forze e sembra aver trovato il gol del pareggio.

Berenbruch calcia a colpo sicuro, Marin para ma la palla sembra essere entrata, per tutti tranne che per il direttore di gara che lascia proseguire tra le proteste dei ragazzi di Chivu. L’Inter non si arrende ma non riesce a scardinare il muro giallorosso. La gara finisce 1-1 tra le polemiche dei nerazzurri per alcune decisioni arbitrali.

Roma-Inter primavera: il tabellino della gara

empoli-inter primavera

ROMA- INTER 1-1

ROMA (4-3-3): 12 Marin; 16 Mannini, 13 Keramitsis, 2 Plaia, 14 Oliveras; 30 Graziani, 37 Romano, 10 Pagano; 22 Marazzotti, 24 Alessio, 7 Cherubini (C). A disposizione: 41 Marcaccini, 3 Ienco, 6 Chesti, 9 Misitano, 18 Nardozi, 19 D’Alessio, 21 Vetkal, 25 Reale, 26 Ivkovic, 29 Mlakar, 38 Della Rocca. Allenatore: Federico Guidi.

INTER (4-3-3)21 Raimondi; 27 Aidoo, 15 Stante, 33 Alexiou, 13 Motta; 44 Akinsanmiro, 5 Bovo, 8 Di Maggio (C); 10 Kamate, 22 Spinacce, 7 Owusu. A disposizione: 12 Tommasi, 3 Cocchi, 11 Quieto, 14 Berenbruch, 23 Maye, 26 Miconi, 28 Mazzola, 29 Diallo, 30 De Pieri, 31 Zanchetta, 36 Lavelli. Allenatore: Cristian Chivu.

Arbitro: Zago

Assistenti: Croce-Cesarano

Marcatori: Spinaccè 17′, Pagano 45′.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Simone Ambroso

Simone Ambroso