Vai al contenuto

Nel segno di Sommer: ennesimo cleen sheet e nuovo record

Nel segno di Sommer: cleen sheet e nuovo record. Al ritorno da Firenze, l’Inter deve ancora una volta stringersi attorno a Yann Sommer. Il portiere elvetico si è reso protagonista di una prova di altissimo livello, portando a casa un altro record grazie all’ennesimo cleen sheet: nella classifica dei 5 maggiori campionati europei, Sommer fa sempre più la voce grossa allungando a quota 18 e mantenendo a distanza l’estremo difensore della Real Sociedad Remiro (15) e quello del Lille Chevalier (14) a completare un ipotetico podio.

Se si considera soltanto la Serie A, Sommer mantiene comunque il primato salendo a 13 reti inviolate in 22 presenze, un punto di vantaggio e una partita in meno rispetto al rivale della Juventus Szczęsny. Arrivato la scorsa estate per raccogliere la pesante eredità di Onana, il portiere svizzero ha evitato di raccogliere il pallone dal sacco per più del 50% delle gare di campionato. Come specifica La Gazzetta dello Sport, il dato acquisisce ancor più valore in quelle partite – come contro la Fiorentina – in cui la manovra offensiva fatica a ingranare.

Nel segno di Sommer: una serata da protagonista

Della partita di ieri, Sommer ha saputo rendersi croce e delizia. Un passaggio sbagliato in avvio di gara ha minacciato di comprometterne la prestazione, da cui ha saputo brillantemente riscattarsi con una difficile parata su Bonaventura in chiusura di primo tempo, un destro ravvicinato scagliato poco fuori dall’area piccola. Al 72′ ha nuovamente rischiato di mettere in difficoltà i suoi, provocando un calcio di rigore per la viola a causa di un’uscita pericolosa su Nzola. Poi, la freddezza: lo studio accurato dei rigoristi avversari gli ha permesso di disinnescare Nico González, restando in piedi fino all’ultimo e “stanando” così il suo dirimpettaio. E alla luce del primo rigore parato con la maglia nerazzurra – il 16esimo della carriera – si può affermare, senza timore di essere smentiti, che l’Inter gioca nel segno di Sommer: primo baluardo di una difesa che pare invalicabile.


© Consentita la sola riproduzione parziale citando e linkando la fonte.
Alessio Castagnoli

Alessio Castagnoli

Aspirante giornalista, sempre alla ricerca di qualcosa da dire e cercando di farlo nel migliore dei modiView Author posts