Vai al contenuto

Sensi dice sì al Leicester: l’Inter attende la giusta offerta

Il club inglese, in piena corsa per la promozione in Premier League con il primo posto momentaneo in classifica, si è detta fortemente interessato ad acquisire le prestazioni dell’ex centrocampista del Sassuolo che, fin qui, ha disputato solo alcuni scampoli di partita con la casacca nerazzurra. Il tecnico delle Foxes, Enzo Maresca, sta spingendo per convincerlo ad accettare anche se, al momento, sul tavolo di Marotta e Ausilio non è ancora giunta un’offerta ufficiale.

Un impiego col contagocce

Non solo mosse in entrata per mantenere alto il livello di competitività della squadra, ma lavoro anche sul mercato in uscita. L’Inter si sta dando da fare per trovare nuove sistemazione a quei propri elementi che durante la stagione sono rimasti sempre lontani dalle scelte di Simone Inzaghi. Se per il francese Lucien Agoume è stata trovata con il Siviglia la soluzione del prestito con diritto di riscatto, altrettanto non si può ancora dire per un giocatore in particolare: Stefano Sensi. Lo sfortunato centrocampista nerazzurro, fortemente voluto da Antonio Conte a seguito dell’insediamento sulla panchina dell’Inter nell’estate 2019, ha dovuto fare i conti con una Dea Bendata malevola che non gli ha mai risparmiato diverse dosi di sfortuna sotto forma principalmente di infortuni muscolari. Rientrato in estate dal prestito al Monza, il centrocampista di Urbino ha trovato le porte del campo quasi sempre sbarrate dall’impiego di altri elementi di maggiore qualità.

Ora, per lui, potrebbe profilarsi una cessione a titolo definitivo e per permettergli di lasciare la Pinetina si sta attenendo che in Viale della Liberazione giunga un’offerta ufficiale. Offerta che potrebbe arrivare dall’Inghilterra, dal Leicester allenato da Enzo Maresca, primo nel campionato di Championship e in piena corsa per tornare in quel campionato che li vide trionfare nella stagione 2015-2016, guidati dall’attuale allenatore del Cagliari, Claudio Ranieri. L’ex assistente di Guardiola sta spingendo affinché Sensi decida di trasferirsi Oltremanica, ma finora non ci sono state offerte ufficiali da parte delle Foxes ai nerazzurri.

Classe 1995, fu acquistato dall’Inter nell’estate 2019 a fronte di un investimento con il Sassuolo di poco più di 27 milioni di euro tra prestito iniziale e riscatto a fine stagione. I continui guai fisici hanno però bruscamente interrotto il percorso di crescita del 29enne che, dopo un inizio arrembante con il gol all’esordio a San Siro nella prima giornata del campionato 2019-2020 (Inter-Lecce 4-0) e la perla di testa che valse l’agognato successo con l’Udinese qualche giornata più tardi, riuscì a guadagnaris anche la chiamata della Nazionale. L’ultimo gol con la maglia nerazzurra è datato 19 gennaio 2022 quando, in procinto di passare in prestito alla Sampdoria, Sensi trascinò la sua squadra ai quarti di finale di Coppa Italia con il gol decisivo nel 3-2 all’Empoli e che permise poi all’Inter di arrivare fino alla finale di Roma con la Juventus e conquistare il titolo dopo undici stagioni (ultimo trionfo nella stagione 2010-2011).

Il minutaggio concessogli da Inzaghi è di appena 65 minuti in tutte le competizioni, distribuiti in tre gare di campionato e una di Coppa Italia, dunque la resistenza a una sua eventuale cessione da parte del tecnico piacentino non dovrebbe essere stoica. Operazione a titolo definitivo a sei mesi dalla scadenza del centrocampista con l’Inter che Operazione a titolo definitivo a sei mesi dalla scadenza del centrocampista che dovrebbe portare all’Inter una cifra di 2 milioni di euro che, considerando il risparmio sull’ingaggio lordo, porterà complessivamente un saldo positivo di circa 4 milioni per le casse del club di Steven Zhang.

© RIPRODUZIONA RISERVATA
Gianmarco Vella

Gianmarco Vella