Vai al contenuto

Serie A, tante le big che cambieranno allenatore: la situazione

Al termine della stagione, saranno molti i club di Serie A che cambieranno allenatore, in modo da iniziare un nuovo ciclo: vediamo nel dettaglio la situazione.

La stagione calcistica ancora deve terminare, e c’è ancora molto da decidere. Al netto di come le varie squadre termineranno la stagione, saranno molti i club di Serie A che potrebbero cambiare allenatore per il prossimo anno. Alcune lo hanno cambiato in corsa, vedi le due romane, ovvero Lazio e Roma e che hanno già confermato rispettivamente Tudor e De Rossi per la prossima stagione. Mentre altre aspettano la fine del campionato per prendere una decisione definitiva.

Serie A, le big pronte alla rivoluzione

thiago motta

Situazione caldissima per quanto riguarda le panchine del massimo campionato italiano. Al momento, gli unici certi del posto sono Inzaghi, che a breve dovrebbe rinnovare con l’Inter, Tudor e De Rossi che sono stati confermati dalle società, e Gasperini dovrebbe continuare a fare il suo splendido lavoro con l’Atalanta.

Le grandi deluse della stagione sono sicuramente Milan e Juventus: i rossoneri sono pronti a salutare Stefano Pioli, ed al suo posto sono sondati molti profili, ed i preferiti della dirigenza sembrano essere Lopetegui, Fonseca e De Zerbi. Più difficile da capire la situazione in casa bianconera: Allegri dovrà giocare la finale di Coppa Italia contro l’Atalanta, e in caso di successo la sua posizione diventerebbe più salda, in quanto il tecnico toscano ha praticamente ottenuto anche l’accesso alla prossima Champions League. Ma soffiano venti di cambiamento a Torino, e la dirigenza vorrebbe puntare su Thiago Motta, autore del miracolo Bologna.

Un’altra panchina che cambierà è quella del Napoli: Calzona non verrà confermato, ed il sogno del presidente De Laurentiis è Antonio Conte, ma c’è da trovare l’accordo con il tecnico salentino. In alternativa piacciono anche Italiano, che dovrebbe lasciare la Fiorentina, ma anche Pioli e Gasperini, che prima dovrebbero liberarsi rispettivamente da Milan ed Atalanta. Un valzer di panchine veramente complicato, con molte situazioni che potrebbero intrecciarsi tra di loro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Emanuele Di Vitto

Emanuele Di Vitto