Vai al contenuto

Situazione rinnovi, cosa può cambiare con il passaggio ad Oaktree?

barella e lautaro
CONDIVIDI:
Banner Libro

L’Inter, che potrebbe presto passare ad Oaktree, deve risolvere le situazioni riguardanti i rinnovi di Inzaghi, Barella e Lautaro Martinez.

Ore decisive per il futuro dell’Inter: domani, l’attuale presidente Steven Zhang, nel caso non riuscisse a ripagare il debito o ad estendere la scadenza dello stesso, perderà il club che passerà nelle mani di Oaktree. Una situazione difficile, ma che a detta della dirigenza, non dovrà preoccupare i tifosi. Infatti, la volontà del fondo americano è quella di non fare cambiamenti in vista della prossima stagione, sia a livello dirigenziale sia a livello di squadra. Ma ci sono alcuni temi delicati da affrontare, ed in particolare uno riguarda quello dei rinnovi di Nicolò Barella, Lautaro Martinez e del tecnico Simone Inzaghi. Tre pedine fondamentali per l’Inter di quest’anno, che ieri ha alzato al cielo il trofeo dello Scudetto, i cui contratti vanno prolungati.

Sicuramente è nell’interesse di Oaktree, che dovrà avallare queste operazioni, mantenere l’Inter competitiva, e per fare ciò sarà necessario confermare gran parte della rosa e lo staff tecnico.

Partendo dalla situazione dell’allenatore, Inzaghi ha più volte ribadito la volontà di restare all’Inter e di prolungare il suo contratto, che scade il prossimo anno, fino al 2027 con aumento dell’ingaggio. Se ne parlerà settimana prossima, dopo la partita contro l’Hellas Verona. Un rinnovo che sarebbe meritato, non solo per lo Scudetto vinto quest’anno, ma anche per i risultati ottenuti da quando è arrivato nel 2021, con due Coppe Italia e tre Supercoppe vinte, oltre ad aver raggiunto la finale di Champions League nella passata stagione.

Barella e Lautaro Martinez rinnoveranno?

Mentre per Inzaghi sembra essere tutto fatto, da decifrare il futuro di Barella e Lautaro Martinez. La situazione più spinosa riguarda senza dubbio l’attaccante argentino, con contratto in scadenza nel 2026, ed è lo stesso Lautaro che ha affermato di voler trovare un accordo in questa settimana. Ma la richiesta del procuratore del giocatore è di circa 10 milioni per l’ingaggio, cifra che l’Inter non può raggiungere, ma la sensazione è quella di volersi venire incontro. L’attuale capitano nerazzurro, è arrivato a Milano nell’estate del 2018, e dopo un inizio come alternativa di Icardi, ha saputo ritagliarsi uno spazio da protagonista, segnando 129 gol in maglia nerazzurra e conquistando quasi sicuramente il titolo di capocannoniere in questa stagione in Serie A.

Sembra esser stato trovato l’accordo tra l’Inter e Barella, secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, con ingaggio da 6,5 milioni di euro più bonus e prolungamento fino al 2029. Non è stato ancora annunciato in maniera ufficiale anche a causa della situazione societaria, e la decisione spetterà ad Oaktree nel caso in cui diventasse proprietaria del club. La sensazione è che quest’ultima possa dare il via libera per chiudere tutti e tre i rinnovi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Emanuele Di Vitto

Emanuele Di Vitto