Vai al contenuto

Sommer: “È davvero dura accettare questo risultato. Ora concentrati sui prossimi obiettivi”

Sommer: “Dura accettare questo. Concentrati sui prossimo obiettivi”. Sono stati 120 minuti di sforzo encomiabile per l’Inter di Simone Inzaghi, che si deve arrendere solo ai calci di rigore contro un Atletico Madrid in formato Europa. La sfida di due settimane prima a San Siro ha in parte condizionato il risultato finale di ieri sera: l’1-0 secco e le diverse occasioni mancate sottoporta hanno di fatto permesso ai Colchoneros di alimentare la speranza di poter recuperare facilmente. Basti pensare che se a Milano i nerazzurri avessero messo a segno più di un gol, è probabile che la qualificazione ai quarti di finale sarebbe stata già chiusa.

Con i se e con i ma, la storia non si fa. Purtroppo questo è risaputo, come è risaputo che ora come ora l’Inter deve sapersi rialzare da questo inaspettato ‘capitombolo’ europeo, per poter recuperare le energie spese e utilizzarle per proseguire il cammino devastante in campionato. La possibile partecipazione ai quarti di finale di Champions League e della Coppa Italia avrebbero sicuramente giovato le tasche – oltre che i risultati sul campo – del presidente Steven Zhang, ma proprio lui ha ribadito sin dall’inizio che l’obiettivo principale è solamente uno: lo Scudetto. Un punto di arrivo che anche lo svizzero Yann Sommer ha voluto evidenziare nel post-partita di Atletico-Inter.

Sommer: “Potevamo fare di più. Mancava tanto così”

Yann Sommer - Atletico-Inter

Autore di una prestazione bene o male solida, concedendo due gol pesanti che hanno permesso ai Colchoneros di pareggiare il risultato dell’andata e proseguire verso la vittoria del match. I calci di rigore sono stati fatali per i nerazzurri: anche qui l’ex Mönchengladbach ci ha messo del suo, parando un tiro a Saul e sfiorando il doppio intervento su altrettanti tentativi. Tuttavia gli errori dal dischetto di Alexis SanchezDavy Klaassen Lautaro Martinez hanno condizionato la rimonta nerazzurra, spegnendo dunque ogni tipo di speranza.

L’estremo difensore dell’Inter ha voluto commentare così la sconfitta: “Sconfitta in Champions? È davvero dura accettare questo risultato, soprattutto perché potevamo segnare più gol. È stata dura per entrambe le squadre: sicuramente anche loro potevano fare di più, così come noi. Certo è che potevamo avere più fortuna, anche davanti al fatto che qui in Europa il livello è sempre più alto. E’ mancato tanto così per poter passare il turno, ma alla fine non ce l’abbiamo fatta. Cosa ci siamo detti nello spogliatoio? Ci siamo detti di essere forti e che dobbiamo guardare avanti, perché abbiamo una squadra fortissima. Purtroppo questo è il calcio: c’è grande delusione, ma dobbiamo accettare il risultato e concentrarci sui prossimi obiettivi“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Riccardo Fattorini

Riccardo Fattorini

Sono un giornalista sportivo alla ricerca di nuovi stimoli ed esperienze formative. Amo il calcio e amo poterlo raccontare in diversi modi, anche sotto il mio punto di vista.View Author posts