Vai al contenuto

Stagione stellare di Lautaro: il rinnovo sarà la giusta ricompensa

Rinnovo Lautaro Martinez. Le fortune dell’Inter sono da ricondurre, come spesso accaduto negli utlimi anni, all’avere in rosa un campione come Lautaro Martinez. A sua volta, Lautaro si trova probabilmente nella squadra per lui perfetta: gioca un grande calcio, crea moltissime occasioni da gol, ha un pubblico che ogni partita di più si innamora del suo centravanti e capitano, colui che i tifosi interisti vedono come degno erede di Zanetti, dopo parentesi non fortunate di giocatori con la fascia al braccio.

L’Inter è Lautaro e Lautaro è l’Inter, impossible scindere le due anime. Anima celeste e nerazzurra per il toro di Bahia Blanca che è andato nuovamente a segno in campionato, questa volta con un gol capolavoro dal limite dell’area, che ha pietrificato Carnesecchi. E pensare che il primo controllo sembrava sbagliato.

Quello di ieri sera è il gol numero 23 in Serie A questa stagione, numeri pazzeschi per il numero 10 nerazzurro.

Adesso l’obiettivo è quello di raggiungere i 36 gol di Higuain e Immobile, che però tiravano i rigori e li segnavano anche. Eh si, perché se c’è un fondamentale in cui deve migliorarsi ancora il toro è proprio quello dei rigori da calciare, fondamentale nel quale non eccelle avendone sbagliati 8 su 21 tirati in totale.

Ma siamo certi che la determinazione di Lautaro, sempre volto a migliorarsi di giorno in giorno lo spingerà a migliorare anche in questo caso. Di certo, al rientro di Calhanoglu sarà lui il rigorista inamovibile.

Ma la stagione di Lautaro non è solo numeri, è proprio la sua personalità e la sua unione totale con l’ambiente Inter a stupire.

Sia da capitano per la squadra, sia da capo popolo per il tifo nerazzurro, l’argentino rappresenta un porto sicuro, qualcuno a cui rivolgersi nei momenti di difficolta.

Per questo motivo, la questione del rinnovo si sta avviando a una possibile conclusione, positiva per entrambe le parti.

Come ribadito dall’ A.D. Marotta anche nel prepartita di ieri sera, Lautaro rientra nel discorso di una serie di rinnovi che la società è conscia di dover portare a termine, pur ribadendo la totale tranquillità da ambo le parti.

Anche l’ultimo rinnovo di contratto dell’argentino arrivò in un momento nel quale firmare sembrava quasi un atto d’amore, poiché Lautaro rinnovò nell’autunno del 2021, post scudetto e post estate in cui abbandonarono la nave interista sia l’allenatore Conte sia giocatori fondamentali come Eriksen (per cause di forza maggiore), Hakimi (per esigenze di bilancio) e Lukaku (per sua scelta di vita).

In quell’autunno Lautaro e Barella sembravano le due uniche ancore rimaste ai tifosi, che infatti decisero di restare e rinnovare. Entrambi ora si meritano il prolungamento e la società è pronta ad accontentarli.

Rinnovo meritato sul campo e fuori

Lautaro curva nord inter

Nel frattempo però la situazione è cambiata, l’Inter è tornata a dominare in Italia ma anche in Europa sta facendo un percorso straordinario e Lautaro si è laureato campione del mondo nell’Dicembre 2022, non dimenticando che ora indossa anche la fascia da capitano. 

Insomma, uno status a cui deve corrispondere anche un adeguamento di contratto e una nuova scadenza, con data fissata nel 2028 quando saranno dieci stagioni in nerazzurro.

Secondo quanto riportato dall’edizione odierna della Gazzetta dello Sport, una possibile data per un vertice tra la dirigenza nerazzurra e l’agente del calciatore Caimano è quella del 13 Marzo, quando l’Inter sarà impegnata nel ritorno dell’ottavo di finale contro l’Atletico.

La location non è casuale dal momento che l’agente di Lautaro si trova spesso in Spagna per lavoro, salvo in questo momento essere bloccato in Argentina per motivi famigliari.

Sicuramente vi sono le basi per continuare nella trattativa e raggiungere un accordo.

Per quanto riguarda le cifre, il noto giornalista di fede interista Filippo Tramontana ha comunicato attraverso il suo canale Youtube nella mattinata di ieri di come ci sia una novità nella trattativa. La notizia è che l’entourage di Lautaro ha accettato la base fissa di 8 milioni, a fronte fi una richiesta iniziale di 10 milioni. 

Questo non significa che l’accordo sia raggiunto, come specifica anche Tramontana nel video, ma sicuramente è un passo in avanti importante. La sensazione è che alla fine Lautaro arriverà a guadagnare con i bonus se non 10 milioni pieni, poco ci manca.

Se arrivasse a guadagnare in doppia cifra, Lautaro entrerebbe tra i giocatori più pagati della storia dell’Inter. Era infatti dai tempi di Ibrahimovic ed Eto’o che un giocatore non guadagnava in doppia cifra.

I bonus previsti per il rinnovo dovrebbero essere in gran parte facili da raggiungere, garantendo ad entrambe le parti la felicità comune: da un lato un giocatore professionista innamorato della squadra in cui gioca ma che richiede uno stipendio che ripaghi quello mostrato in campo, dall’altra parte una garanzia sul futuro da arte del club nerazzurro che con Lautaro in squadra si è sempre migliorata, di anno in anno.

E l’anno prossimo avrà il via la nuova Champions League e sopratutto il nuovo Mondiale per Club. Stimoli per continuare a migliorarsi ce ne sono.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Alessandro Guerra

Alessandro Guerra

Laureato in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, classe 98, il mio sogno è scrivere e commentare riguardo i miei principali interessi: politica italiana ed estera, cinema e musica (hip-hop su tutti) e ovviamente trattare di sport, in particolare di calcio e di Inter. Il giocatore che mi ha fatto innamorare dei colori nerazzurri è Adriano l'Imperatore.View Author posts