Vai al contenuto

Tulipani nerazzurri: tre olandesi contro la Salernitana

Tulipani nerazzurri: tre olandesi contro la Salernitana. In casa Inter è già tempo di vigilia. La squadra di Simone Inzaghi scalda i motori per il prossimo impegno contro la Salernitana, in quello che sarà il match di esordio di Fabio Liverani sulla panchina dei granata. Gli ospiti arrivano al Meazza – scopri qui dove vederla in TV – da fanalino di coda della classifica di Serie A, con 7 punti di distanza rispetto alla zona salvezza e gli uomini contati. Tuttavia, non va dimenticato che l’Inter aveva faticato non poco a sbloccare la partita di andata, della quale rimane indelebile il ricordo del clamoroso poker da subentrato per il capitano nerazzurro Lautaro Martínez. Per questa ragione e per l’imminente richiamo alle armi in Champions League per gli ottavi contro l’Atlético, Inzaghi studia sì un turnover, ma moderato. Si va verso la titolarità in contemporanea – prima volta assoluta – dei 3 “tulipani nerazzurri”, i tre olandesi della rosa dell’Inter.

Tre olandesi titolari contro la Salernitana

Dumfries Klaassen De Vrij olandesi Inter.

Il più atteso dei tre è Denzel Dumfries: i suoi acciacchi di inizio 2024 e gli indizi di un rinnovo sempre più lontano lo hanno fatto sprofondare nelle gerarchie di Inzaghi. L’ultima dal primo minuto risale addirittura al 6 gennaio, nella vittoria in extremis contro l’Hellas Verona. Da allora, il tecnico gli ha sempre preferito Matteo Darmian. Che sia questa l’occasione per rialzare la testa?

Poi c’è Davy Klaassen, si è parlato molto di una sua cessione durante il mercato di gennaio, visto che l’unico match in cui è partito titolare è proprio quello del girone di andata – sempre contro i granata – all’Arechi.
Il suo percorso in nerazzurro non ha mai preso veramente il volo, ma questa volta sembra essere arrivata l’occasione buona: Inzaghi – che ha speso parole di apprezzamento per l’ex Ajax – lo ha provato nella linea mediana insieme a Çalhanoğlu e Barella. Questo significa che, per una volta, partirebbe dalla panchina l’insostituibile Mkhitaryan. Se non è questo un attestato di stima…

Infine, Stefan de Vrij. Dopo l’infortunio di Acerbi, ha fatto bene da subentrante nella trasferta di Roma. Il centrale vuole alzare le sue quotazioni per convincere l’allenatore a promuoverlo titolare anche per gli ottavi di Champions, e in questo senso la partita contro la Salernitana sembra la vetrina perfetta per mettersi in mostra. Attenzione: nessun riferimento alle note esposizioni del celeberrimo quartiere a luci rosse di Amsterdam. Domani sera solo luci arancioni, e anche un po’nerazzurre.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Alessio Castagnoli

Alessio Castagnoli

Aspirante giornalista, sempre alla ricerca di qualcosa da dire e cercando di farlo nel migliore dei modiView Author posts