Vai al contenuto

Vendite in netto calo per Tuttosport: la linea anti-Inter non sta pagando

Dati negativi per il noto quotidiano sportivo: le vendite di Tuttosport hanno registrato un netto calo. Pesa la scelta di fomentare l’anti-interismo?

Il quotidiano torinese Tuttosport è da tempo entrato di diritto tra i principali giornali sportivi di riferimento nel panorama italiano, con una particolare attenzione alle vicende più strettamente legate al calcio della città, contesa dalla sponda granata del Torino e da quella bianconera della Juventus.

Scelte editoriali che, però, negli anni hanno certamente influito sul proprio pubblico di lettori, a cui vengono sempre meno chi non tifa per le due squadre, in particolar modo di chi si è sempre opposto come rivale dei bianconeri (come, ad esempio, Inter e Milan). Tra le tante linee e politiche editoriali del quotidiano torinese sembra esserci spazio anche per una lettura anti-interista – che però sembra costare un bel po’ al direttore Guido Vaciago.

Calo Tuttosport: l’anti-interismo porta un -2% a gennaio

Prime pagine quotidiani sportivi di oggi

Il quotidiano sportivo sembra che stia cercando di tirare fuori e alimentare i veleni tra le tifoserie, per far perdurare l’eterna rivalità tra juventini e interisti. Ultima notizia che pare aggiungere benzina sul fuoco è quella relativa alle presunte irregolarità sull’iscrizione al campionato da parte dell’Inter, che riprende l’esposto presentato da un pool di avvocati di Fondazione Jdentità Bianconera.

Da non dimenticare, inoltre, la comparsa di un “dossier” con gli errori arbitrali a favore del club meneghino, per alimentare anche l’idea di una “Marotta League” – articolo-dossier che, per qualche scelta editoriale, è stato pubblicato in contemporanea al caso dossieraggio che vede un’inchiesta dalla Procura di Perugia (che in nessun atto menziona e contesta il reato di dossieraggio) sui giornalisti del Domani e su esponenti della guardia di finanza per la raccolta di informazioni per uso illecito (tra cui profila anche l’ex-presidente bianconero Andrea Agnelli).

Una linea editoriale che sembra essere volutamente anti-interista, nell’anno in cui l’Inter sta andando a passo spedito verso l’obiettivo del ventesimo Scudetto, quello della seconda stella. E che non sembra ripagare Tuttosport, ma anzi sembra condannarlo. Come si può notare dal trend di diffusione e vendita pubblicato da PrimaOnline, il quotidiano sportivo è messo come fanalino di coda di questa speciale classifica sulle vendite individuali, nel mese di gennaio 2024: rispetto all’anno precedente, Tuttosport ha un trend negativo del -2% sulle vendite.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Samuele Amato

Samuele Amato

Classe '97, follemente addicted ai colori nerazzurri, alla musica e alla filosofia.View Author posts