Vai al contenuto

Zhang non intende lasciare l’Inter: ecco il piano per restare

Da diversi mesi Steven Zhang sta lavorando per mantenere la proprietà dell’Inter ancora per altri anni e lo sta facendo su più tavoli.

Siamo a poco più di 10 gioni dalla scadenza del prestito di Oaktree e sono momenti decisivi per capire quello che sarà il futuro dell’Inter. L’attuale presidente nerazzurro Steven Zhang farà sapere a brevissimo quel che ne sarà della sua posizione all’interno del club proprio in vista di questa data segnata in rosso sul calendario. Tuttosport ha stilato delle ipotesi riguardanti lo scenario futuro, basandosi ovviamente sul fatto che il patron stia lavorando da mesi su più tavoli al fine di non dover dichiarare finita la sua avventura in terra milanese.

Si esclude la cessione immediata

zhang milan inter videoconferenza

Al momento non viene ipotizzata un’immediata cessione del club, anche se continuano gli interessamenti da parte del mondo arabo. Ecco perchè sono due le ipotesi circolate con maggiore insistenza: un riscadenzamento del prestito con Oaktree, chiedendone l’allungamento di almeno altri 12 mesi prima della restituzione; un nuovo finanziamento su base triennale con un altro fondo (Pimco) andando a richiedere circa 400 milioni che Zhang utilizzerebbe per chiudere il conto aperto con Oaktree e poter proseguire il suo cammino nella gestione dell’Inter.

In quest’ultimo caso, ovviamente, il problema relativo alla restituzione del finanziamento verrebbe soltanto traslato di qualche anno, costringendo poi il numero uno nerazzurro a restituire nel 2027 una cifra superiore ai 500 milioni. Da qui ai prossimi tre anni, però, potrebbe cambiare tutto con una cessione del club o l’ingresso di un nuovo socio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Mirko Patera

Mirko Patera