Vai al contenuto

Udinese-Inter, Cioffi in conferenza stampa: “Daremo il 200%. L’Inter vuole vincere lo scudetto nel derby”

Il giorno dell’antivigilia della sfida tra Udinese e l’Inter capolista, Cioffi presenta la partita che lunedì sera chiuderà la trentunesima giornata di campionato al Bluenergy Stadium. Calcio d’inizio alle ore 20:45.

Dopo l’allenamento che si è tenuto in mattinata, l’allenatore dell’Udinese, Gabriele Cioffi, si è presentato in conferenza stampa e qui ha presentato la sfida che chiuderà la trentunesima giornata di campionato nel cosiddetto monday night. L’allenatore dei friulani, al momento a soli 3 punti dalla zona retrocessione, carica così la sua squadra: “Mi aspetto il 200% dai miei ragazzi, perché è l’unico modo che abbiamo per uscire dal campo con dei punti in tasca e staccare la zona bassa della classifica. Direi ai miei giocatori di andare a vincere contro l’Inter è poco credibile, ma la vittoria può arrivare solo se noi saremo in grado di partire con l’atteggiamento giusto , di una squadra che lotta per salvarsi“.

Le parole di Cioffi in conferenza stampa prima del match contro l’Inter

Cioffi intervista Udinese

Durante la conferenza stampa c’è stato spazio per un commento del tecnico sull’ultimo periodo dell’Inter, sulle scelte tattiche in vista della gara e una domanda sulla presenza di Samardzic, oggetto del desiderio nerazzurro nella scorsa finestra nel mercato estivo, sfumato proprio all’ultimo.

Le parole di Cioffi: “Credo che la Champions rappresentasse un sogno per l’Inter, alla luce del distacco sulla seconda, per cui è normale subire il contraccolpo. Con l’Empoli ho visto una squadra che vuole vincere lo scudetto in casa del Milan il giorno del derby. Per quanto riguarda la mia squadra, Success ha avuto una buona settimana mentre aspettiamo che domani rientri Brenner, che ha avuto un problema familiare. Lucca è uno che corre molto, per cui si può mettere in preventivo un giallo di troppo. Lunedì è possibile che manderò in campo un attacco senza punte e posso dirvi che sarà un’Udinese cortissima. Per quanto riguarda Samardzic, bisogna avere a mente il suo percorso di crescita. Oggi vedo un giocatore molto attento nella fase difensiva, è un ragazzo che vuole stupire e sono convinto che saprà ritagliarsi presto lo spazio che si merita”. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Alessia Lazzaroni

Alessia Lazzaroni