Vai al contenuto

Le ultimissime sul Derby: le probabili formazioni di Milan-Inter

Le mosse dei tecnici delle due formazioni meneghine per il Derby: i rossoneri con Leao al centro dell’attacco, i nerazzurri fanno affidamento sui titolarissimi.

Il giorno del Derby di Milano è arrivato. Stasera, lunedì 22 aprile, alle ore 20.45, San Siro sarà teatro del 239esimo scontro tra Milan e Inter – ma sarà una stracittadina diversa rispetto a quelle del passato. Perché i nerazzurri di Simone Inzaghi, in caso di vittoria, potrebbero porre la parola fine al campionato italiano.

L’Inter è ad un passo dal suo ventesimo Scudetto, che vorrebbe dire seconda stella. In caso di vittoria, i nerazzurri farebbero la storia della Serie A: per la prima volta, lo Scudetto verrebbe assegnato – matematicamente – in un Derby della Madonnina. Un traguardo davvero epocale per il calcio italiano per la Benamata – ma che il Diavolo rossonero vorrebbe evitare. Ecco le mosse dei due allenatori.

Le probabili formazioni di Milan-Inter

milan inter derby scudetto

Questa partita racconta molto, soprattutto per questa stagione. L’Inter vuole fare l’ultimo sforzo, per onorare il percorso e regalare un momento di gioia infinita ai propri tifosi – che ieri sono accorsi in massa ad Appiano per dimostrare la vicinanza alla squadra – con una vittoria storica. Il Milan, senza più alcun obiettivo, vorrebbe evitare l’ennesima capitolazione della stagione.

Stefano Pioli, tecnico rossonero dal 2019, è ormai sempre più fuori dal progetto del Milan di Cardinale. Nonostante un ritmo di punti in campionato simile a quello dello Scudetto della stagione 2021/22, l’allenatore di Parma non è riuscito a trascinare la propria squadra in nessuna competizione della stagione (campionato, Champions, Coppa Italia ed Europa League). Alla vigilia del 239esimo Derby di Milano, vuole però evitare di dare dispiaceri ai propri tifosi.

Il tecnico rossonero dovrà affrontare un’emergenza in difesa: Thiaw è squalificato, mentre Kjaer è indisponibile (così come Kalulu, in recupero dall’infortunio) – la coppia titolare sarà quindi Gabbia-Tomori. Tuttavia, Pioli cerca delle soluzioni per fare male all’Inter – e non ripetere gli esiti degli ultimi cinque derby – optando per un attacco insolito.

Secondo le ultime notizie, l’allenatore vuole sorprendere i cugini nerazzurri in velocità, tanto da optare per Leao punta centrale (con Giroud in panchina). Ai due lati al centrocampo dovrebbero partire titolari Pulisic (a sinistra) e Musah (a destra), con Loftus-Cheek al centro. I due mediani saranno invece Adli e Reijnders. Ed occhio alla carta Chukwueze.

Milan (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Gabbia, Tomori, Theo Hernandez; Adli, Reijnders, Musah, Loftus-Cheek, Pulisic; Leao.

Per Simone Inzaghi ci saranno tutti gli effettivi a disposizione, tranne Juan Cuadrado fermo ancora ai box. Il tecnico piacentino è pronto a mettere le mani sul suo primo tricolore, il ventesimo della storia interista, che consegnerebbe al club nerazzurro la sua seconda stella.

Non dovrebbero esserci alcune sorprese per la Beneamata: gli undici iniziali saranno quelli dell’intera stagione, la corazzata che ha dominato in lungo e in largo il campionato italiano. Ritornano Benjamin Pavard e Lautaro Martinez dopo il turno di squalifica scontato la giornata precedente. Il francese comporrà il muro difensivo con Acerbi e Bastoni. Centrocampo in mano ai soliti tre – con Hakan Calhanoglu pronto a togliersi qualche sassolino contro la sua ex-squadra.

Unico dubbio sulla destra: l’esterno dovrebbe essere Matteo Darmian, favorito su Denzel Dumfries. Sulla sinistra, Federico Dimarco – pronto a coronare il sogno di un tifoso che è riuscito a giocare per i propri colori. Attacco del duo delle meraviglie: al fianco del Toro di Bahìa Blanca, ci sarà Marcus Thuram. Ecco la formazione di mister Inzaghi per agguantare una volta per tutte lo Scudetto.

Inter (3-5-2): Sommer; Pavard, Acerbi, Bastoni; Darmian, Barella, Calhanoglu, Mkhitaryan, Dimarco; Lautaro, Thuram.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Samuele Amato

Samuele Amato

Classe '97, follemente addicted ai colori nerazzurri, alla musica e alla filosofia.View Author posts