Vai al contenuto

Una sconfitta, a campionato “finito”, può cambiare tutto?

La sfida di sabato sera contro il Sassuolo ha decretato la seconda sconfitta in questa Serie A per i nerazzurri, sempre contro i neroverdi.

Dopo aver conquistato Scudetto e seconda stella nel derby contro i cugini  due giornate fa, l’Inter si appresta a concludere il suo campionato avendo la possibilità di far rifiatare qualche titolare inamovibile e far giocare di più chi ha avuto meno minutaggio in stagione.

Questo non significa che i nerazzurri di Simone Inzaghi prenderanno sotto gamba le partite che restano da qui alla fine, ma è chiaro che dare più spazio alle seconde linee espone la squadra a prestazioni che possono anche non essere in linea con quanto fatto sino a qui, sopratutto se il turnover diventa importante.

Alcuni tifosi nerazzurri hanno storto il naso

sassuolo inter formazione

Come sempre, a seguire una sconfitta o una prestazione sottotono c’è sempre una parte del tifo nerazzurro che inizia a dare segni di sofferenza. Ecco perchè la sfida contro il Sassuolo si è rivelata, per una parte di tifosi (specialmente sul web), l’episodio a cui aggrapparsi per dar sfogo ai propri pensieri negativi. Non basta aver conquistato un tricolore con largo anticipo (5 giornate), non basta averlo fatto in un derby (evento mai verificatosi sino a quest’anno), non basta aver completamente dominato un campionato, non basta mai nulla. Il tifoso nerazzurro, o quanto meno questa parte di tifosi, vuole sempre di più.

Ecco quindi che sul web hanno iniziato a circolare pensieri contro squadra e, addirittura, contro mister Inzaghi. Chiaramente si tratta di episodi isolati che, però, non possono esser completamente ignorati. Così come non può esser del tutto ignorato il fatto che questi ragazzi hanno realizzato qualcosa di straordinario e, ora come ora, ci può anche stare fare dei passi falsi sopratutto non avendo più la pressione derivante da un titolo ancora da conquistare.

Questa, però, non vuole essere una giustificazione per una sconfitta che in linea di massima poteva essere evitata, sia perchè ci sono ancora dei traguardi statistici da raggiungere e sia perchè chi va in campo non lo fa mai per perdere. Ma spesso si dimentica che in campo ci sono due squadre, ed il Sassuolo ad esempio aveva assoluta necessità di fare punti perchè in lotta per non retrocedere. In questi casi gli stimoli possono influenzare prestazioni e risultati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Mirko Patera

Mirko Patera