Vai al contenuto

Zazzaroni: “Festa scudetto Inter? Mi sono divertito di più con quella del Napoli”

Ivan Zazzaroni a Pressing ha mandato l’ennesima frecciatina stagionale dell’Inter, di cui ha analizzato la stagione appena conclusa e il futuro.

Durante la puntata di Pressing di ieri sera Ivan Zazzaroni ha preso parola per parlare dell’Inter e dello scudetto appena vinto. Tanti gli argomenti toccati, tra cui la festa scudetto andata in scena nella giornata di ieri. La partecipazione del tifo nerazzurro è stata sorprendente, neanche la questura si aspettava un’affluenza del genere alla vigilia dell’evento. Ciò non è bastato per conquistare il direttore de “Il Corriere dello Sport”, che non ha sperso l’occasione di mandare l’ennesima stoccata ai nerazzurri in questa stagione.

Zazzaroni: “Mi sono divertito di più con la festa del Napoli”

Zazzaroni opinione

Ivan Zazzaroni, vedendo le immagini di Piazza Duomo tinta di nerazzurro ha voluto esprimere il proprio pensiero, non risparmiando la solita frecciata all’Inter: “La festa scudetto dell’Inter? Mi sono divertito di più con quella del Napoli dello scorso anno. Fanno bene i tifosi interisti a festeggiarla, chiariamo. Io però mi sono divertito di più assistendo a quella dei partenopei, devo essere onesto. C’era un trasporto diverso e maggiore. Io ero presente allo scudetto della Juventus nel 2012: per arrivare dallo stadio alla piazza ci vollero sette ore. Marotta magari sente questo più suo e ci è affezionato, ma a volte ci si dimentica dei successi precedenti. Non sono juventino, lo preciso”.

Gli è stato anche chiesto di Simone Inzaghi, definito come il più amato degli allenatori che si sono seduti sulla panchina dell’Inter dopo Josè Mourinho“In questo momento non riesco e non me la sento di poterlo dire. È giusto che Inzaghi si goda il momento e che sia felice del trionfo, ma nel calcio le cose cambiano in fretta. Oggi è così, domani chissà. Non mi piacciono questo tipo di graduatorie”.

Infine un commento anche sull’Inter che verrà: “Sicuramente l’Inter partirà davanti alle altre ai nastri di partenza. Milan e Juventus cambieranno allenatore e saranno costrette a ricominciare un progetto tecnico. L’Inter ripartirà dallo stesso allenatore e dallo stesso gruppo di giocatori. Il possibile arrivo di Zirkzee? Togliamolo dalla lista, non c’entra una mazza con l’Inter”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Luca Arcangeli

Luca Arcangeli