Vai al contenuto

Zilliacus rilancia: “Voglio ancora l’Inter, ho inoltrato proposta d’acquisto”

Zilliacus vuole l’Inter. Thomas Zilliacus, magnate finlandese contro cui ieri è stato emesso un mandato d’arresto a Singapore, ha smentito le accuse attraverso un comunicato e a tutto ciò si aggiunge, secondo quanto riportato da Tuttosport, la volontà di discutere con l’attuale proprietà dell’Inter dell’offerta fatta per l’acquisto del club.

Secondo quanto riportato dal quotidiano, Zilliacus avrebbe inoltrato una proposta d’acquisto a novembre e, nonostante gli ultimi avvenimenti, non cessa l’intenzione di acquisire l’Inter, per cui l’imprenditore starebbe aspettando ancora risposte dal presidente Zhang, che non ha mai aperto al dialogo e anzi, il silenzio farebbe apparire la notizia solo di natura mediatica.

Zilliacus respinge le accuse e vuole l’Inter

Zilliacus intervista

Da ieri su Thomas Zilliacus pende un mandato d’arresto a Singapore per aver partecipato alla diffusione di dichiarazioni ingannevoli da parte di Yuuzoo, azienda della quale era precedentemente capo, oltre che per false dichiarazioni in bilancio tra il 2015 ed il 2016. Le accuse che contro il businessman vengono mosse sono state dallo stesso smentite con un comunicato firmato da Mobile Future Works Corporation, una delle sue aziende. Il magnate interessato all’acquisto di grandi club calcistici, prima il Manchester United e ora l’Inter, non avrebbe mai rifiutato di tornare a Singapore quanto richiesto dalle forze di polizia asiatiche, tant’è vero che avrebbe partecipato attraverso e-email, zoom e telefonate ai colloqui. L’impossibilità di raggiungere Singapore deriverebbe da gravi problemi di salute che, come sostengono i suoi medici, a causa delle conseguenze del Covid-19, costituirebbero per Zilliacus la possibilità che egli possa perdere la vita.

Nonostante i suoi ultimi problemi con la giustizia cinese, a TuttoSport confessa di essere ancora interessato ai nerazzurri e che la proposta sul tavolo è ancora valida. Se già prima Zhang non aveva mai aperto al dialogo, ora che su Zilliacus pende un mandato d’arresto sembra proprio che per il magnate finlandese non si apriranno vie di dialogo per l’eventuale cessione dell’Inter da parte di Suning.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Alessia Lazzaroni

Alessia Lazzaroni