Vai al contenuto

L’Inter pensa già al futuro: tutti i nomi di mercato per la prossima stagione

Mercato Inter: Taremi e Zieliski già ufficiali ma servono ancora una punta, un difensore centrale e un vice Sommer per completare la rosa.

Marotta e Ausilio hanno già piazzato da tempo i primi due colpi, e non da poco, dell’estate nerazzurra, entrambi a parametro zero. Dal Porto arriverà Mehdi Taremi, attaccante iraniano classe ’92 già in ottica Inter da tempo, che potrà ricoprire alla perfezione il ruolo di vice Lautaro. Tanta esperienza per la punta e tanti gol: 185 le reti in carriera in 369 partite.

L’altro acquisto già finalizzato è quello del gioiellino partenopeo Piotr Zielinski, tra i protagonisti dello Scudetto vinto dal Napoli la scorsa stagione: il polacco, che in questa Serie A è fermo a 5 tra gol e assist, andrà a completare il già ottimo centrocampo di Inzaghi.

Le pedine mancanti, al momento, sono tre: servono una punta e un difensore centrale per allungare e ringiovanire la rosa, così come è necessario trovare un vice Sommer viso che l’intenzione del club è quella di non riscattare Emil Audero. Ecco quali sono i nomi sul taccuino di Ausilio per il mercato.

Inter, calciomercato: Gudmundsson il sogno davanti, idea Hermoso per la difesa e Bento…

Gli obiettivi Inter Gudmundsson, Raspadori e Simeone

Nel reparto offensivo la suggestione più piacevole per i tifosi è quella del rossoblù Albert Gudmundsson, islandese del grifone che ha messo a bottino 13 gol e 3 assist facendo innamorare tutti i sostenitori del Genoa. Il prezzo per lui, che era inizialmente intorno ai 30 milioni a gennaio, si è alzato ed è ora più vicino ai 40 milioni: una cifra sicuramente considerevole. Entrambe le piste alternative più calde portano in Campania: i nomi sono quelli dell’ex Hellas Verona Simeone, nel mirino anche della Lazio per sostituire Immobile, e Giacomo Raspadori, il cui cartellino però potrebbe essere più esoso.

Per quanto riguarda la difesa il club ha già espresso il proprio interesse per Mario Hermoso, centrale spagnolo dell’Atletico Madrid in scadenza di contratto, ma il 22 dei Colchoneros ha offerte anche in Premier (West Ham e Aston Villa su di lui) perciò toccherà attendere la sua decisione. Se dovesse naufragare l’ipotesi Hermoso ecco le idee Bijol dell’Udinese (valutato circa 15 milioni di euro), Beukema del Bologna (sui 20 milioni) e Solet del Salisburgo. Probabile che per abbassare l’età media e fare spazio ai nuovi arrivi parta uno tra Acerbi e De Vrij.

Vice Sommer già individuato nella figura del Brasiliano Bento, portiere dell’Atletico Paranaense e nel giro della nazionale brasiliana. Il piano del club sarebbe quello di prelevarlo magari per una cifra vicina ai 15 milioni di euro nonostante la sua clausola sia di 60, per poi affiancarlo all’estremo difensore svizzero per una stagione e infine affidargli le chiavi della porta.

Come ha spiegato ieri Marotta non sono in programma cessioni illustri ma, in caso di offerte monstre, nessuno sarà incedibile. Il prezzo per lasciare partire i pezzi grossi dell’Inter, però, sarebbe molto alto: Thuram dovrebbe restare a Milano a meno di proposte intorno agli 80 milioni di euro. Difficile invece il rinnovo di Dumfries, probabile candidato ad essere sacrificato anche per finanziare proprio l’acquisto di un attaccante. Su quella fascia è già pronto Buchanan, ma vista l’età di Darmian non è da escludere l’arrivo di un altro innesto: piacciono molto Wan Bissaka del Manchester United e Kayode della Fiorentina.

Ultima faccenda spinosa da sistemare è la questione rinnovi: Zhang ha già dato l’autorizzazione a procedere per tenere Lautaro e Inzaghi a Milano. L’obiettivo è quello di piazzare le mosse giuste e migliorare una squadra, già campione d’Italia, che senza perdere i propri pezzi da 90 e con le giuste aggiunte potrà davvero fare paura anche in Europa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Fabrizio Pettenati

Fabrizio Pettenati