Vai al contenuto

Calhanoglu: un nuovo record alla portata

Hakan Calhanoglu si sta dimostrando un cecchino infallibile dagli undici metri. Il penalty realizzato nella roboante trasferta di Monza ha portato il centrocampista turco a insidiare la posizione nella classifica dei migliori cannonieri dal dischetto.

Ai piedi del podio

Tredici rigori trasformati su tredici tentativi. La serie del fantasista nerazzurro si apre già ai tempi del Milan, a partire da giugno 2020 (Milan-Roma 2-0, 28 giugno). 100% di realizzazione per l’attuale numero 20 dell’Inter che, con il rigore che ha aperto la vittoriosa gara con il Monza ha agganciato un gruppo di specialisti che comprende campioni del calibro di Alessandro Del Piero, Paulo Dybala e Cristiano Ronaldo, si trova ora a 3 gol di distanza dal podio di una graduatoria speciale, quella dei rigori trasformati consecutivamente in carriera. Il campionato italiano può annoverare in questa speciale lista di maestri dagli undici metri nomi illustri, oltre ai già detti, quali Giampaolo Pazzini, che con i suoi 16 centri consecutivi guida la graduatoria seguito da Zlatan Ibrahimovic con 15 gol. Alle spalle dello svedese il duo formato dal passato e dal presente dell’attacco della Roma, Francesco Totti e Romelu Lukaku con 14 gol, con quest’ultimo che ha interrotto la serie di rigori trasformati consecutivamente nella gara contro il Lecce del 5 novembre. C’è un pò di Inter nelle posizioni alte, dal momento che il Pazzo, Ibra e Big Rom hanno vestito, seppur in epoche diverse e ben note, la maglia nerazzurra. Il nuovo format della Supercoppa Italiana ha visto rivoluzionare anche le gare che finiranno in pareggio al termine dei novanta minuti regolamentari; senza supplementari e con la possibilità di andare ai rigori, in Supercoppa l’ex Milan può essere l’arma in più e, chissà, aggiornare ulteriormente le proprie statistiche.

Valore aggiunto

Durante la stagione in corso, l’Inter ha avuto modo di collocare la palla dagli undici passi per tredici volte nei top campionati europei, seguita da Chelsea e Paris Saint-Germain con 9, il che si traduce con un rapporto di un penalty ogni due match. Al fine delle statistiche, non si esclude che nel corso della Final Four di Supercoppa Italiana, l’Inter abbia ancora la possibilità di usufruire della massima punizione e a maggior ragione, avere tra le proprie fila un cecchino infallibile come Calhanoglu, le percentuali di realizzazione crescono. La straordinaria abilità del 29enne turco nel gesto del calciare i rigori è diventata una vera risorsa per l’Inter e un vero spauracchio per gli avversari. La precisione di Calhanoglu si è manifestata sia in Serie A sia nelle competizioni a eliminazione diretta, contribuendo significativamente al successo della squadra. Il suo record perfetto rappresenta non solo un trionfo personale, ma anche un valore aggiunto per la Beneamata in situazioni cruciali. La sua freddezza e precisione dal dischetto lo elevano a un pilastro indispensabile per la squadra, rendendolo un elemento chiave nelle sfide nazionali e internazionali e la sua serie di 13 gol su 13 tiri, che tutti gli interisti si augurano possa durare ancora lungo, in Serie A testimonia la sua maestria e determinazione nell’affrontare ogni evenienza.


© Consentita la sola riproduzione parziale citando e linkando la fonte.
Gianmarco Vella

Gianmarco Vella