Vai al contenuto

I punti di vantaggio possono essere un’arma a doppio taglio: ecco perchè

I punti di vantaggio possono essere un’arma a doppio taglio. 14 punti di vantaggio sulla seconda in classifica, e 17 sulla terza, fanno sicuramente stare in una situazione di comfort la compagine guidata da mister Simone Inzaghi, ecco perchè è indispensabile mantenere alto il livello di concentrazione in ciascuno dei prossimi 9 incontri di Serie A. Il pericolo è chiaro: abbassare la guardia e considerare già conquistato uno scudetto che, allo stato attuale, è praticamente quasi cucito sul petto. Quasi, appunto, perchè il passaggio di consegne tra il Napoli, campione uscente, e il suo successore non è ancora avvenuto, anche se i nerazzurri si trovano attualmente in testa alla classifica con un vantaggio che lascia pochi dubbi sull’esito finale.

Quanto è importante la tenuta mentale?

inzaghi squadra

Gli ultimi due match che hanno visto protagonista l’Inter hanno evidenziato una squadra stanca, incapace di trasformare in gol le tante occasioni create e distratta nella fase finale dei match, quella che in casa nerazzurra era fino a quel momento una zona di nessuno. I gol incassati sia contro l’Atletico Madrid che contro il Napoli sono avvenuti, infatti, a pochi minuti dalla fine e sono stati agevolati da disattenzioni difensive. Contro gli spagnoli l’errore è stato commesso da Stefan De Vrij, colpevole di aver concesso spazio nell’area piccola all’attaccante della squadra di Simeone, Memphis Depay, abile poi a ricevere il pallone e incrociare sul palo lontano della porta difesa da Sommer. Contro i partenopei, invece, tutto nasce da un disimpegno errato in fase di costruzione dal basso, complice anche la pressione insistente degli uomini di Calzona alla ricerca del gol del pareggio. Il disimpegno errato ha infatti causato un calcio d’angolo sul quale Juan Jesus è riuscito a mettere in rete a porta vuota da due passi.

Disattenzioni non da Inter, o quanto meno non dall’Inter vista sino a prima della gara di ritorno contro l’Atletico. Disattenzioni che possono sicuramente starci nell’arco di una stagione, soprattutto visto il rendimento pazzesco della squadra nerazzurra in campionato, ma anche in europa, ma che lanciano un campanello d’allarme. Inzaghi dovrà approfittare di queste due settimane in cui il campionato è fermo causa impegni delle nazionali per cercare di individuare la chiave di volta da utilizzare per ripristinare la tenuta mentale dei suoi giocatori. Ora che manca davvero poco al sogno scudetto, sarebbe un vero peccato interrompere questa straordinaria cavalcata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Mirko Patera

Mirko Patera