Vai al contenuto

Inter-Juventus: le parole di Allegri in conferenza

La conferenza di Massimiliano Allegri in vista della sfida di domani sera, che potrà risultare decisiva per il proseguo di stagione della Juventus. Senza le coppe infatti, la squadra di Allegri è chiamata a restare attaccata alla testa della classifica per dare un senso positivo alla stagione. Dopotutto, il motto “vincere è l’unica cosa che conta” stona molto con le dichiarazioni che parlano di quarto posto come obiettivo stagionale.

Le parole del tecnico juventino in conferenza stampa

allegri in conferenza

La conferenza stampa di Massimiliano Allegri  inizia con una domanda sui convocati, date le assenze, anche pesanti, che hanno condizionato le ultime gare della Juventus. Il tecnico toscano comunica però che tutti gli infortunati sono recuperati, tra questi Rabiot e Chiesa. Discorso simile per i due nuovi innesti del mercato, Djalò e Alcaraz, con l’argentino più pronto anche a scendere in campo.

Anche il tecnico toscano ribadisce come load cornice di pubblico diil domani sera, con un San Siro pieno, giocherà a favore della sfida e contribuirà a sospingere le due squadre a disputare una grande partita, come la storia di queste due grandi squadre merita. Tuttavia, c’è spazio anche per la dichiarazione furbesca: l’obiettivo della Juve è il quarto posto. Una frase che stona non solo con il secolare motto juventino ma anche con il valore delle due rose. Allegri prosegue dicendo come la Juventus per uscire da San Siro con i tre punti dovrà avere una voglia e una convinzione superiore a quella dei nerazzurri. Il tecnico toscano conferma l’importanza della sfida ma sottolinea come saranno decisive le partite successive per raggiungere l’obiettivo stagionale.

Su come si preparino partite del genere, Allegri mostra la sua decennale esperienza nel gestire situazioni di vertice e si mostra sicuro che la squadra affronterà nel modo giusto questa gara, nonostante riconosca la giovane età anche dei cosiddetti “vecchi”. Ribadendo l’obiettivo Champions, vuole che i propri giocatori si godano l’attesa di un evento del genere e si divertano. Il risultato, anche positivo, può sempre essere annullato se nelle partite successive non si raccolgono punti, per questo motivo domani è uno snodo molto importante ma non risulta ancora decisivo.

L’allenatore juventino si mostra colpito dall’impatto che sta avendo Marcus Thuram alla sua prima stagione nel campionato italiano e ribadisce come domani si parta dallo 0-0 e che dunque entrambe le squadre hanno da perdere, affermando come sia seccato da chi dice che la Juventus non abbia nulla da perdere.

Sull’Inter, il tecnico ribadisce nuovamente la propria convinzione: l’Inter è la squadra più forte del campionato ed è la favorita per lo Scudetto. Le polemiche esterne bisogna lasciarle fuori e concentrarsi solamente sul campo, cercando di fare risultato. Anche in caso di vittoria interista, Allegri resta fiducioso ribattendo come nel corso della stagione possa succedere di tutto e di come la difficoltà maggiore sia mantenere un equilibrio durante tutto il campionato.

Su una possibile attenzione maggiore verso il play dell’Inter, il tecnico conferma come l’allenamento di oggi sarà importante in preparazione e di come solo da domani si deciderà il comportamento da tenere. Comportamento che, a prescindere, richiederà tanta corsa e sacrificio.

Su un possibile collegamento con la partita dell’andata, Allegri la pensa in modo differente. A fine novembre allo Stadium uscì una partita tattica, equilibrata da entrambe le formazioni. Domani ci si aspetta un partita molto diversa.


© Consentita la sola riproduzione parziale citando e linkando la fonte.
Alessandro Guerra

Alessandro Guerra

Laureato in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, classe 98, il mio sogno è scrivere e commentare riguardo i miei principali interessi: politica italiana ed estera, cinema e musica (hip-hop su tutti) e ovviamente trattare di sport, in particolare di calcio e di Inter. Il giocatore che mi ha fatto innamorare dei colori nerazzurri è Adriano l'Imperatore.View Author posts