Vai al contenuto

Nel segno del Tikus! Come arriva Thuram ad Inter-Juventus

Marcus Thuram in vista di Inter-Juventus. Dall’eterna sfida tra i nerazzurri di Simone Inzaghi e i bianconeri di Massimiliano Allegri passa un pezzo di storia del calcio italiano, ma anche un pezzo della storia del campionato di Serie A di questa stagione. La capolista contro la seconda in classifica: una partita che potrebbe dire quale delle due squadre andrà verso lo scudetto della stagione 2023/2024.

Un match che vedrà anche la sfida tra bomber, con il capocannoniere del campionato Lautaro Martinez (19 gol) e il secondo capocannoniere Dusan Vlahovic (12 gol). Ma in questa sfida nella sfida di Inter-Juventus, c’è anche un altro giocatore che arriva alla partita con una carica speciale: Marcus Thuram.

Il percorso di Thuram fino ad Inter-Juventus

Thuram esultanza

Il Tikus ha un motivo in più per dare il massimo in questa partita, visto che gioca anche contro il passato bianconero del padre Lilian Thuram. Una partita che Marcus giocherà da titolare con la maglia dell’Inter: un posto nella formazione del tecnico piacentino che si è guadagnato con un percorso di crescita e di prestazioni molto convincenti.

Arrivato nelle sponde nerazzurre nella scorsa finestra di mercato estivo, ha dovuto sostituire l’addio di Edin Dzeko e il “tradimento” di Romelu Lukaku: due profili di peso, che hanno determinato l’andamento dell’attacco nelle stagioni passate, insieme a Lautaro Martinez. Thuram prende la maglia numero 9 e diventa, così, il nuovo compagno di reparto proprio del Toro di Bahìa Blanca.

Tra le aspettative non altissime, il Tikus ha fatto però ricredere tutti, diventando una pedina importantissima dello scacchiere di Inzaghi. A questo punto della stagione, Marcus Thuram è arrivato a quota 8 gol e 10 assist in campionato (in tutto ha messo a segno 10 gol e 11 assist). Gol e prestazioni continue e che sono emerse anche nelle partite più importanti.

Nel suo primo derby di Milano, Thuram ha messo a referto un gol stupendo per il momentaneo 2 a 0 sul Milan (partita terminata poi 5 a 1 per i nerazzurri). Nella sfida contro la Roma, nel clima infuocato del ritorno di Romelu Lukaku a San Siro, ha sfruttato il grande assist di Federico Dimarco, segnando il vincente 1 a 0. Un ruolo da protagonista anche nel Derby d’Italia del girone d’andata: all’Allianz Stadium di Torino, il Tikus ha fornito il passaggio vincente per il pareggio di Lautaro Martinez.

L’attaccante francese dell’Inter arriva alla sfida-scudetto contro la Juventus con la carica giusta, ma soprattutto con delle prestazioni da grande giocatore: una pedina di vitale importanza nel 3-5-2 nerazzurro, che si è integrata alla perfezione con il gruppo squadra. Alla sua prima stagione da attaccante dell’Inter, ha vinto la Supercoppa Italiana – nonché il suo primo trofeo, vinto da protagonista (autore del gol dell’1 a 0 nella semifinale contro la Lazio).

Insomma, mentre tutti i riflettori sono puntati sul duello a distanza tra Lautaro Martinez e Dusan Vlahovic, Thuram può rappresentare un fattore decisivo della partita tra Inter e Juventus: lo scudetto passa anche dalla velocità e dall’esplosività del francese classe ’97. E chissà se non sarà proprio un suo gol (o assist) a decidere il Derby d’Italia.


© Consentita la sola riproduzione parziale citando e linkando la fonte.
Samuele Amato

Samuele Amato

Classe '97, follemente addicted ai colori nerazzurri, alla musica e alla filosofia.View Author posts