Vai al contenuto

Inter, problemi per Asllani e Frattesi: sono a rischio?

Problemi per Asllani e Frattesi: i due centrocampisti sembrano aver segnalato dei fastidi durante il match di ieri sera tra Inter e Genoa, vinto dai nerazzurri per 2 a 1, tra cui un gol proprio del calciatore albanese.

Che tipo di problemi si tratta per i numeri 21 e 16 dell’Inter? Kristjan Asllani ha segnalato questo fastidio sul finale di gara, mentre Davide Frattesi – il quale ha dovuto gestire un problema all’adduttore dopo la partita di mercoledì contro l’Atalanta – ha sentito un leggero fastidio durante il riscaldamento nel corso del secondo tempo di ieri contro il Genoa. Ma ecco la situazione dei due giocatori nerazzurri.

Asllani e Frattesi: nulla di grave

Asllani Frattesi

Nella serata del suo primo gol in nerazzurro, il centrocampista albanese – classe 2002, che sabato 9 marzo compirà 22 anni – ha confermato la sua utilità e le sue qualità che gli permettono di essere una pedina fondamentale, anche se non titolare, dell’Inter. Al posto dell’infortunato Hakan Calhanoglu in regia, Asllani sta rispondendo presente con prestazioni superlative, assist e – con ieri – gol.

La partita contro il Genoa è terminata con 3 punti per i nerazzurri, mentre lo stesso Asllani ha accusato un leggerissimo fastidio all’inguine nel finale di gara. Un mini allarme che fa coppia con la segnalazione di un altro problema: Davide Frattesi, durante il riscaldamento, ha accusato un nuovo fastidio. Il centrocampista della Nazionale italiana, ex-Sassuolo, nell’ultimo periodo ha dovuto far fronte a due infortuni: prima al retto femorale, poi – durante la partita contro l’Atalanta, in cui ha segnato il definitivo 4 a 0 – all’adduttore.

Sia per Frattesi che per Asllani, lo staff medico nerazzurro fa sapere che non sembra esserci nulla di grave, rimanendo entrambi a disposizione di Inzaghi. La situazione dei due centrocampisti dell’Inter sarà monitorata in settimana, anche in vista per la partita contro il Bologna per sabato 9 marzo, per cui è previsto – si spera – il rientro di Calhanoglu.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Samuele Amato

Samuele Amato

Classe '97, follemente addicted ai colori nerazzurri, alla musica e alla filosofia.View Author posts