Vai al contenuto

Klaassen-Arnautovic: gli ottavi di Coppa Italia per dare una sterzata alla propria stagione

Arnautovic Inter dietro
CONDIVIDI:
Banner Libro

Stasera andrà in scena, a San Siro, l’ottavo di Coppa Italia tra Inter e Bologna, e gli uomini di Inzaghi sono chiamati a rispondere presente in un match tutt’altro che facile. La squadra emiliana, guidata da Thiago Motta, si sta rivelando la vera outsider del Campionato, con il suo quarto posto dietro le più blasonate Milan, Juventus e la stessa Inter.

Un match in cui il tecnico piacentino ha in mente di adottare un leggero turnover per dare spazio a gente che, al momento, ha messo pochi minuti nelle gambe rispetto a tutto il resto del gruppo. Tra gli uomini chiamati a dare una risposta sul campo a tutto il mondo nerazzurro, nonchè allo staff tecnico, cercando così di dare una vera e propria “sterzata” alla propria stagione, ci sono Davy Klaassen e Marko Arnautovic.

Il primo, arrivato nell’ultimo giorno di mercato per impreziosire la rosa messa a disposizione di Inzaghi con un’alternativa tecnica in più sulla linea mediana, ha finora fatto davvero troppo poco per dirsi soddisfatto del suo apporto in maglia nerazzurra. Per l’olandese sono solo 7 le presenze tra Campionato e Coppe con appena 142 minuti giocati. Un minutaggio risicato accompagnato anche da una scarsa incisività nei momenti in cui è stato chiamato in causa.

Sfida al passato per Arnautovic

Per Arnautovic, invece, si tratta di una sfida che lo metterà in contatto con il suo passato recente. Lui che a Bologna ha vissuto una seconda giovinezza e in cui ha trovato l’ambiente ideale per riprendersi gli spazi giusti e rilanciarsi nel nostro Campionato. Per l’austriaco sono 13 i match in cui è stato presente in campo, impreziositi da 1 gol (quello in Champions League che ha dato inizio alla rimonta nerazzurra contro il Benfica) e 1 assist (quello realizzato alla sua prima presenza stagionale con la nuova maglia).

Il match di oggi è un’occasione troppo ghiotta per entrambi che partiranno con molta probabilità dal primo minuto. Klaassen deve ritrovare lo smalto nel giro palla e negli inserimenti in area di rigore, doti che lo hanno caratterizzato nella sua lunga esperienza all’Ajax, mentre Arnautovic ha un’obiettivo chiaro e definito: tornare al gol davanti ai suoi nuovi tifosi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Mirko Patera

Mirko Patera