Vai al contenuto

Marotta a Sky Sport: “I ragazzi sono pronti, c’è voglia di andare avanti in Champions. Lautaro? Ecco la situazione sul rinnovo”

Beppe Marotta ai microfoni di Sky Sport. Tutto è pronto al Civitas Metropolitano per la sfida che deciderà chi tra Atletico Madrid e Inter potrà continuare a sognare Wembley. I tifosi nerazzurri hanno occupato Plaza Mayor per iniziare un corteo che li avrebbe condotti fino allo stadio, i padroni di casa hanno accompagnato il pullman dei Colchoneros con una torciata che sicuramente ha acceso il clima della sfida.

Poco dopo la pubblicazione delle formazioni ufficiali della sfida, ai microfoni di Sky Sport si presenta Beppe Marotta, amministratore delegato dei nerazzurri di Milano, per rispondere a qualche curiosità in attesa della partita che tra poco inizierà.

Le parole di Beppe Marotta ai microfoni di Sky Sport

Marotta intervista Champions

Dallo studio di Sky Sport avere Marotta ai microfoni nel pre partita è l’occasione perfetta per soddisfare qualche curiosità sui prossimi obiettivi dell’Inter e sul rinnovo di Lautaro Martinez. “I ragazzi sono pronti, c’è molta voglia di proseguire in Champions, un impegno difficile e questa sera ci aspetta una partita spigolosa in uno stadio difficile. Per quanto riguarda il rinnovo di Lautaro, c’è da entrambe le parti la voglia di continuare insieme, e questo è un aspetto fondamentale. Lautaro è il nostro capitano e i tifosi lo amano moltissimo. Il ragazzo adora stare all’Inter e non credo che ci saranno problemi. Affronteremo la questione con molta calma, adesso è giusto dare priorità a traguardi presenti”. 

Su una domanda in merito alla presenza in tribuna del presidente Steven Zhang, l’ad commenta: “Non posso dare risposte certe, ma spero di vederlo prestissimo. Con il presidente ci confrontiamo regolarmente e lo sentiamo vicino. Speriamo di averlo presto con noi perché la sua presenza per noi è un valore aggiunto perché vive il suo ruolo con grande impegno e noi siamo contenti di averlo con noi.”

“Ora che il campionato sembra ormai quasi archiviato, in attesa che la matematica assegni all’Inter lo scudetto, la Champions è un obiettivo concreto? E se sì, a inizio stagione c’era stata una gerarchia di obiettivi o si è sviluppata a stagione in corso?”, queste le ultime domande prima di liberare dai microfoni Marotta, che risponde così: “Innanzitutto adesso abbiamo una rosa competitiva, fatta di giocatori bravi e di qualità. Oggi non possiamo parlare di una squadra dipendente da qualche giocatore in particolare, perché tra titolari e co-titolari abbiamo una rosa di 24 ragazzi che meriterebbero di partire sempre dal primo minuto. Siccome però non è possibile, credo che Inzaghi stia utilizzando al meglio il turnover. Per quanto riguarda la gerarchia degli obiettivi, noi quando partiamo in una competizione abbiamo sempre l’obiettivo di arrivare in fondo.  Oggi siamo impegnati su due tornei di alto livello, il campionato e la Champions, che cerchiamo di onorare al meglio e di massimizzare il risultato finale. Una cosa che abbiamo messo in preventivo all’inizio della stagione”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Alessia Lazzaroni

Alessia Lazzaroni