Vai al contenuto

Quando Milan-Inter è stata decisiva per lo scudetto: ecco i precedenti

In vista del prossimo derby di Milano, riemergono alle memoria gli ultimi scontri tra Milan e Inter che hanno determinato la vittoria dello Scudetto.

Passa tanta storia della città di Milano e del calcio italiano dal derby in programma per lunedì 22 aprile. Storia che passa, ma anche storia che si deve ancora fare: che comunque andrà quel giorno, sarà comunque un altro – purtuttavia diverso e unico – derby Scudetto.

Tutte le strade portano ormai al match di Milan-Inter, derby valevole per la 33esima giornata del campionato di Serie A 2023/24. Una partita che sembra essere destinata a restare nella storia, poiché potrebbe essere il giorno – nel caso in cui la combinazione di risultati fosse favorevole – in cui verrà assegnato matematicamente lo Scudetto ai nerazzurri.

Sarebbe il primo derby in cui una delle due squadre meneghine potrebbe vincere il tricolore: il ventesimo per i nerazzurri, che vorrebbe dire anche seconda stella. Un traguardo proprio davanti agli occhi di un San Siro in maggioranza rossonera.

Nonostante questa peculiarità, tra Milan e Inter sarà ancora una volta un derby Scudetto: potrà essere ricco di momenti iconici, pieno di azioni o gol; e potrebbe essere quindi decisivo per il titolo del campionato italiano (in questo caso per direttissima). Un incrocio per la vittoria finale del tricolore che negli ultimi anni si è già ripetuto. Ecco come sono andate.

Gli ultimi derby Scudetto

Quello del 22 aprile sarà una partita unica nella storia del calcio italiano, anche perché per la prima volta il derby di Milano si giocherà di lunedì. Ma che potrebbe dare al campionato italiano anche il suo vincitore (nel caso in cui l’Inter vincesse). Per poterlo rendere decisivo per l’assegnazione dello Scudetto, i nerazzurri dovranno uscire vittoriosi dalla prossima partita contro il Cagliari (in programma per domenica 14 aprile), e poi affrontare il Milan.

Non è di certo la prima volta che le due rivali cittadine si scontrano per in un match in ottica Scudetto. Nelle ultime stagioni – escludendo la scorsa che ha visto il dominio e la vittoria finale del Napoli di Luciano Spalletti – due derby di Milano hanno giocato un ruolo fondamentale per il tricolore.

L’ultimo, quello più recente e più amaro, è stato un Inter-Milan nella prima stagione nerazzurra di Simone Inzaghi (2021/22). La Beneamata arrivava prima in classifica allo scontro con i rossoneri, i quali hanno ribaltato il risultato e vinto il derby per 2 a 1 con la doppietta di Olivier Giroud (contro il gol di Ivan Perisic per gli interisti). Seppur distante dalla fine del campionato, quella partita – giocata il 5 febbraio 2022 – ha permesso al Milan di poter proseguire la strada per il 19esimo Scudetto, poiché da lì l’Inter non è riuscita ad essere costante (al contrario dei cugini) – capitolando definitivamente nella letale e infelice trasferta di Bologna.

Il derby Scudetto del campionato di Serie A 2021/22 è stato il successore diretto di quello della stagione precedente. In quel caso la guida tecnica nerazzurra era affidata ad Antonio Conte (alla sua seconda panchina interista), l’attacco era composto dalla LuLa, il tandem offensivo tra Romelu Lukaku e Lautaro Martinez. Anche quel Milan-Inter fu giocato a febbraio – eppure, rappresentò un’importante tassello per il tricolore. Al contrario del derby dell’anno dopo, l’Inter vinse sul Milan di Stefano Pioli con un risultato rotondo: 3 a 0, doppietta del Toro di Bahia Blanca e rete di Big Rom. Da lì in poi, i nerazzurri hanno continuato ad ottenere risultati positivi, finendo con i festeggiamenti per il diciannovesimo Scudetto.

Ma ora è il momento di ritornare al presente. A distanza di qualche anno da quei due derby, “diversi Lukaku dopo”, con la fascia da capitano al braccio di Lautaro, con Ibrahimovic ritirato dal calcio giocato e due Euroderby in semifinale di Champions – dopo tutto questo, l’Inter si ritrova accerchiata dagli spalti rossoneri, nel giorno in cui si può decidere matematicamente lo Scudetto. Un derby storico, che potrebbe passare non solo per essere un derby Scudetto: ma per essere il “derby della seconda stella“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Samuele Amato

Samuele Amato

Classe '97, follemente addicted ai colori nerazzurri, alla musica e alla filosofia.View Author posts